Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, “Mia figlia di 15 mesi aggredita da un gabbiano”

E' successo in corso Trento Trieste

Più informazioni su

Sanremo. “Ho vissuto momenti di paura. E mi dicono che qui non è la prima volta che accade qualcosa del genere”. A parlare è una giovane mamma che, oggi verso le 17, secondo la sua testimonianza, si è vista aggredire la figlioletta di 15 mesi da un grosso gabbiano in corso Trento Trieste al “Sud Est” nel parchetto con i giochi per i bambini.

“Mia figlia, che già a quell’età cammina discretamente bene stava gironzolando con un pezzo di focaccia in mano – spiega la donna – quando ad un tratto un grosso gabbiano le è arrivato di spalle e le ha strappato la merenda di mano. L’ha anche graffiata sulla guancia a pochi centimetri dall’occhio. Poi l’uccello ha rivolto l’attenzione verso mio figlio di 5 anni e lo ha scorso, sempre con l’obiettivo della focaccia. Lui l’ha gettato impaurito e il gabbiano lo ha lasciato stare”.

Secondo quanto riferisce la madre dei due bambini aggrediti, molti dei presenti le hanno confermato che, in quella zona, non sarebbe la prima volta che i gabbiani attaccano con l’intento di strappare dalle mani la focaccia, cibo del quale sembrano essere ghiotti, del malcapitato di turno. La bambina fortunatamente, paura a parte, sembra stare bene e non aver riportato infezioni dal graffio che, non si sa se con becco o artigli, il gabbiano le ha procurato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.