Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, Biancheri presenta il programma sulla sicurezza

“Numerose sono state nei primi cinque anni di mandato amministrativo le iniziative assunte in tema di ordine pubblico e sicurezza"

Sanremo. Il sindaco uscente Alberto Biancheri presenta il programma sulla sicurezza:

Numerose sono state nei primi cinque anni di mandato amministrativo le iniziative assunte in tema di ordine pubblico e sicurezza al fine di, da una parte, rendere serenamente vivibile Sanremo per i nostri cittadini e per i nostri turisti, e, dall’altra, favorire un armonico sviluppo economico e occupazionale.

Il successo di tali interventi è dovuto anche alla capacità di rinnovare fattivamente la collaborazione con le Istituzioni preposte al controllo del territorio, in primis con la Prefettura e con le Forze di Pubblica Sicurezza, cui sono stati garantiti adeguati strumenti d’intervento per la tutela dell’ordine pubblico.

Sotto questo profilo, affinché costituiscano la premessa fondante e la garanzia per l’esecuzione delle future azioni d’intervento, vanno ricordati l’avvenuta realizzazione di un nuovo sistema di videosorveglianza cittadino con più di 300 telecamere ad alta definizione e varchi di lettura targhe collegati con tutte le centrali operative forze dell’ordine; l’ introduzione e l’applicazione del Daspo Urbano (misura di sicurezza comportante il divieto di accesso in città); il potenziamento dell’illuminazione in zone sensibili, in particolare mediante 400 nuovi punto luce Led nella Pigna; la lotta continua all’abusivismo commerciale con irrigidimento nel controllo degli acquirenti e contestuale campagna informativa e repressiva; la lotta ai c.d. affitti irregolari e non registrati ad uso turistico: decine di segnalazioni e centinaia di regolarizzazioni; lo stanziamento di importanti risorse per incrementare l’organico della Polizia Municipale, che ha portato alla assunzione di 5 nuovi agenti stagionali oltre ad 8 nuovi agenti a tempo indeterminato; la partecipazione a bando statale per l’ulteriore ampliamento della rete di videosorveglianza per installare le telecamere nelle frazioni ed in periferia; l’attività di sollecito presso il Ministero per rafforzare l’organico della Forze di Polizia, che ha portato all’arrivo di 9 nuovi agenti presso il Commissariato di Polizia di Stato.

Per continuare con immutato rigore l’azione di prevenzione e controllo sinora sviluppata, sono stati individuati per il prossimo quinquennio i seguenti interventi puntuali: lo spostamento della sede della Polizia Municipale nella strategica zona della piazza del Mercato, e precisamente nel Palazzo di Via Isonzo; la prosecuzione della collaborazione con le Istituzioni preposte al contrasto dell’abusivismo, attrezzando un reparto speciale della Polizia Municipale i cui componenti – dotati di particolare preparazione fisica – saranno impiegati con funzioni repressive ed investigative nelle zone più sensibili;l’implementazione degli strumenti tecnologici per la sorveglianza (telecamere ebanda larga), in modo da installare telecamere ad alta definizione anche nelle zone collinari;la promozione di azioni per evitare la perdita di presidi di Pubblica Sicurezza sulterritorio; l’ulteriore potenziamento dell’organico di Polizia Municipale; il mantenimento della presenza di Agenti della Polizia Municipale nelle frazioni di Poggio, Bussana e Coldirodi; lo sgravio della Polizia Municipale da attività non legate alla sicurezza con eventuale esternalizzazione dei servizi. Il nostro programma propone, inoltre, il costante potenziamento di punti luce Led nel Centro Storico e in altre zone sensibili, non esclusa la pista ciclabile ove verranno installate altre telecamere e punti di soccorso dotati di pulsanti con chiamata diretta alle Forze dell’Ordine; l’attuazione dei piani antiterrorismo con messa in sicurezza zone sensibili tramite new jersey. Va infine ricordato come la sicurezza della città si traduca anche in sicurezza sociale e passi per il rafforzamento del tessuto sociale stesso, con una particolare attenzione alle fasce più deboli”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.