Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Quali prospettive per il florovivaismo mediterraneo 4.0″, il convegno al Floriseum di Sanremo

I lavori saranno introdotti dall’assessore Barbara Biale alle attività produttive del Comune e del professor Mauro Mariotti

Sanremo. Analogamente altri ambiti produttivi in campo agrario, anche il settore florovivaistico sta subendo un cambiamento epocale di prospettive operative e gestionali che dovrà necessariamente essere tenuto in grande considerazione da tutti gli operatori del settore per poter competere a livello internazionale. Una particolare attenzione sarà sempre più riservata agli aspetti innovativi della scelta varietale, delle tecniche di coltivazione e di difesa delle colture, così come del branding e del marketing. Non meno importanti appaiono anche gli aspetti normativi e di politiche di indirizzo a livello nazionale ed europeo .Programma – Convegno Florovivaismo 4.0 

Allo scopo di approfondire queste importanti e strategiche tematiche si terrà sabato 11 maggio prossimo un convegno su “Quali prospettive per il florovivaismo mediterraneo 4.0. Il locale in un mondo globalizzato. Produzione, Ambiente, Paesaggio, Salute, Alimentazione”, presso la sala Convegni del Floriseum di Sanremo, a partire dalle ore 9.30. I lavori del Convegno saranno introdotti da un saluto dell’assessore Barbara Biale alle attività produttive del Comune di Sanremo e del professor Mauro Mariotti, Presidente del Floriseum di Sanremo e Università di Genova.

Porteranno un qualificato contributo di riflessione Alberto Manzo, Responsabile del tavolo tecnico del florovivaismo del MIPAAFT, su “Nuove strategie a livello nazionale sul florovivaismo”, Giovanni Luca Boeri, Presidente IRF di Sanremo e Presidente di Coldiretti Imperia, su “Il florovivaismo dal punto di vista delle aziende”, Barbara Ruffoni, Crea di Sanremo, su “Innovazione varietale e filiere emergenti”, Giovanni Minuto, Cersaa di Albenga, su “Prodotto e territorio: una sfida per la qualità e la certificazione delle produzioni ornamentali e officinali” e Marco Devecchi, Disafa dell’Università di Torino, su “Il contributo del florovivaismo alla qualità dei nuovi paesaggi italiani”.

Seguirà una Tavola rotonda, moderata dal professor Mauro Mariotti, con la partecipazione di: Ornella Arimondo (CREA di Sanremo), Margherita Beruto (Direttore Istituto regionale per la Floricoltura di Sanremo), Mariangela Cattaneo (Vice Presidente CIA di Imperia), Luca Demichelis (Presidente Distretto Florovivaistico della Liguria e Presidente Confagricoltura Liguria), Paolo Di Massa (Presidente Associazione Nazionale Esportatori Commercianti Fiori), Patrizia Fasano (Vice Presidente Associazione Nazionale Vivaisti Esportatori), Pier Franco Molinari (Istituto Agrario Domenico Aicardi di Sanremo), Fabio Palazzo (Presidente Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori forestali della Liguria), Davide Piazzi (Presidente di ACAL –
Associazione CISL Agricoltura Liguria), Lara Ravera (Presidente Cooperativa Ortofrutticola di Albenga) e Gianluca Ghione (Presidente Unione Agricoltori di Imperia).

Al termine del Convegno, le conclusioni saranno tenute da Fiorenzo Gimelli (Centro Sviluppo Servizi Floricoltura di Regione Liguria – Sanremo – Coordinatore Progetto IFM 2014/20 Marittimo – Flore3.0) per poter delineare SOLUZIONI OPERATIVE a favore dell’importante settore florovivaistico italiano con un particolare riferimento alla realtà ligure.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.