Quantcast
Provvedimenti per il Parasio, le considerazioni di Imperia al Centro - Riviera24
I suggerimenti

Provvedimenti per il Parasio, le considerazioni di Imperia al Centro

«Chiediamo all’amministrazione di sospendere l’attuazione delle delibere di modifica della ZTL. Soltanto così il Parasio, potrà sviluppare le proprie potenzialità e diventare un fattore di rilancio turistico per tutta la città»

Riviera24- borgo Parasio

Imperia. Imperia al Centro ha portato all’ultimo consiglio comunale una discussione sul Parasio; «La nostra idea è che prima di modificare l’attuale situazione sia necessario definire obiettivi precisi, individuare una strategia e costruire un pacchetto di azioni concrete per stimolare investimenti privati e nuove attività, nel rispetto delle esigenze di chi vive nel borgo. Siamo a disposizione per collaborare in tal senso, consci che tale compito non è facile per l’amministrazione, della quale abbiamo apprezzato l’interesse e l’atteggiamento di apertura mostrato nei confronti del tema» – scrive Imperia al Centro.

«Tuttavia siamo contrari alle modifiche alla viabilità previste dalle ultime delibere di giunta che, secondo noi, non vanno nella giusta direzione; l’apertura della ZTL nelle ore serali rischia di creare confusione e disturbo e non può certo avere un effetto generatore di attività economiche: fino a qualche anno fa tutto il Parasio era un immenso posteggio ed era aperto al traffico, ma non ricordiamo che pullulasse di negozietti, ristoranti e bar. Inoltre la realizzazione di qualche posto auto in piazza Parasio,
lungi dal risolvere la cronica carenza di posteggi, creerebbe secondo noi soltanto disordine e rovinerebbe l’atmosfera magica del luogo.

Imperia al Centro ha suggerito alcune soluzioni che consentirebbero una migliore fruizione del borgo senza contaminare la bellezza dei luoghi con la presenza delle auto parcheggiate, e senza creare disturbo per gli abitanti con traffico continuo; 1) si potrebbe modificare la ZTL in modo da consentire a chiunque di salire, per un tempo limitato di 15 minuti, anche senza autorizzazione e senza comunicare il numero di targa. In questo modo residenti e frequentatori di locali avrebbero più flessibilità per accompagnare chi non può o non vuole camminare, o per portare colli pesanti, scendendo poi a posteggiare in piazza del Duomo o nelle zone limitrofe; 2) si potrebbero proporre ai residenti del borgo abbonamenti ai parcheggi a tariffa agevolata, valide per le tutte le vie intorno alla ZTL; 3) si potrebbe fare un senso unico in Via Saffi mettendo le auto a spina di pesce e recuperando decine di posteggi in più e 4) si potrebbe avviare una sperimentazione di servizio bus con
le navette elettriche con un circuito breve Piazza Marconi – Parasio, in modo da aumentare la frequenza delle corse rispetto agli attuali percorsi in partenza dalla Marina.

Concludono dicendo – Chiediamo pertanto al sindaco e all’amministrazione di sospendere l’attuazione delle delibere di modifica della ZTL e di istituzione dei parcheggi e di proseguire lo spirito collaborativo dell’ultima seduta consigliare, attivando un tavolo di lavoro con tutto il Consiglio Comunale; siamo certi che in tal modo si potranno valutare con attenzione tutte le proposte sul tavolo, e altre che si potranno raccogliere, in modo da individuare in modo organico i provvedimenti
più opportuni. Soltanto così il Parasio, borgo di incantevole bellezza, potrà sviluppare le proprie potenzialità e diventare un
fattore di rilancio turistico per tutta la città».

Più informazioni
commenta