Quantcast

Prende forma in Liguria il progetto Cem, catasto dei campi elettromagnetici: primo incontro con i gestori

Finanziato dal Ministero dell’Ambiente che vede Regione Liguria coordinare Arpal e Liguria Digitale in un’ottica di semplificazione alle imprese e trasparenza

Genova. Prende forma anche in Liguria il progetto Cem, iniziativa finanziata dal Ministero dell’Ambiente che vede Regione Liguria coordinare Arpal e Liguria Digitale in un’ottica di semplificazione alle imprese e trasparenza.

Questa mattina nella Sala A della Regione Liguria sono intervenuti una quarantina fra gestori di impianti di telefonia, radio e televisione, tutti molto interessati al nuovo portale di gestione del catasto elettromagnetico, che permetterà anche la trasmissione unica e omogenea in tutta la Liguria delle istanze per modificare o creare nuove stazioni trasmettenti.

Fra i vantaggi del progetto, la diminuzione dei tempi necessari per le pratiche, il flusso completamente informatizzato per l’invio dei dati tecnici, che va a integrare le modalità attualmente in vigore, e la possibilità – per i gestori – di consultare lo stato dell’arte dei propri impianti inseriti nel catasto dei campi elettromagnetici.

«Apriamo oggi un percorso di innovazione – commenta Giacomo Giampedrone, assessore all’Ambiente della Regione Liguria – a favore dei gestori, che potranno usufruire di una semplificazione nelle operazioni di trasmissione di istanze alla pubblica amministrazione, ma soprattutto a favore dei cittadini, perché una più efficace conoscenza del territorio aiuta a gestirlo sempre meglio. Inoltre, ridurre i tempi necessari per le autorizzazioni, permetterà di collegare prima anche quelle poche zone ancora alle prese con scarsi segnali telefonici o radiotelevisivi».