Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pagamenti elettronici, l’evoluzione del settore in Italia

Secondo l’ultima ricerca condotta nel 2017 le transazioni commerciali pagate con strumenti differenti dal contante sono aumentate dell’1,9% rispetto all’anno precedente

Più informazioni su

In Italia continua la crescita dei pagamenti elettronici. Secondo l’ultima ricerca condotta dall’Osservatorio sulle Carte di Credito e Digital Payments realizzata da Assofin, Nomisma CRIF e Gfk, nel 2017 le transazioni commerciali pagate con strumenti differenti dal contante sono aumentate dell’1,9% rispetto all’anno precedente.

Per l’Osservatorio, la crescita è legata a un aumento dei volumi complessivi dell’intero settore, con una variazione del +4,9% sul 2016. In generale, a registrare una contrazione è soltanto il mercato delle carte di credito, il cui numero delle nuove attivazioni è diminuito dell’1%. Parallelamente, però, è cresciuto il numero delle transazioni effettuate che segna un +10,2%.

Trend positivi e in rialzo sono stati registrati anche dal settore delle carte di debito e, soprattutto, da quello delle carte prepagate che vedono un’accelerazione sia per il numero di transazioni (+7,3%) sia per il valore delle operazioni (+21%).

A trainare il mercato dei pagamenti con moneta elettronica è la rivoluzione tecnologica in corso negli ultimi anni che ha permesso la nascita di un maggior numero di strumenti, sempre più multifunzionali e all’avanguardia.

Come si evince dall’indagine sopra riportata, oggi i consumatori possono usufruire di differenti carte di pagamento. Le principali sono: carte di credito, carte di debito e carte prepagate. Vediamole nel dettaglio.

CARTA DI CREDITO
La carta di credito è uno strumento di pagamento che permette di versare denaro senza l’utilizzo del contante. Consente pagamenti e prelievi con addebito successivo alla transazione commerciale effettuata, ovvero il denaro viene scalato dal conto corrente bancario solo a metà del mese successivo al giorno del pagamento.

CARTA DI DEBITO
Impropriamente chiamata carta bancomat, la carta di debito permette pagamenti e prelievi con addebito delle cifre spese sul conto corrente bancario del titolare, contestualmente all’operazione appena effettuata.

CARTA PREPAGATA
Insieme alla carta di credito, molto diffuso è anche l’uso della carta prepagata. Si tratta di uno strumento di pagamento che permette di spendere soltanto il denaro precedentemente accreditato dal titolare. Ritenuta più sicura dai consumatori, la carta prepagata è utilizzata soprattutto per gli acquisti online.

Esistono altre tipologie di carte, che uniscono credito e debito in una sola card, o carte che come la Carta PAYBACK American Express sono sia carte di pagamento che carte fedeltà multipartner. Questa specifica tipologia di Carta, consente quindi, di accumulare punti fedeltà con gli acquisti effettuati da convertire in premi o buoni sconto da utilizzare presso i Partner che aderiscono al Programma fedeltà.

Insieme alla nascita dei nuovi strumenti di pagamento, grazie all’avanzamento hi-tech, di recente il settore ha inoltre visto lo sviluppo di sistemi contactless e mobile che hanno spinto verso un processo di innovazione mediante transazioni cashless che si sta progressivamente sostituendo all’utilizzo del contante. Basti solo pensare che secondo la ricerca dell’Osservatorio sulle Carte di Credito e Digital Payments, nel 2017 in Italia la penetrazione del contactless sui pagamenti con carta è stata dell’11%: una percentuale destinata sempre di più a crescere.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.