Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nico Martinetto, il candidato consigliere che ha Ventimiglia nel cuore

Imprenditore floricolo, sposato e padre di due figli, da sempre impegnato nel sociale. Martinetto si presenta agli elettori

Ventimiglia. Innamorato della sua città, conoscitore profondo della storia di Ventimiglia e delle sue tradizioni, Domenico ‘Nico’ Martinetto, è il capolista di ‘Ventimiglia nel Cuore‘: una delle due liste civiche che insieme al centrodestra unito sostiene la candidatura a sindaco di Gaetano Scullino.

Nico Martinetto

Imprenditore floricolo di 42 anni, sposato e padre di due figli, Nico, che si definisce «ventimigliese e ventemigliuso», è alla sua seconda campagna elettorale. La prima, in veste di candidato sindaco, l’ha affrontata nel 2014 e in quell’occasione, con la sua squadra, raccolse un largo consenso. «Un risultato più che lusinghiero – dice – Che nessuno si aspettava. Ma questa volta, sapendo di non avere i numeri per governare, abbiamo deciso di appoggiare un candidato sindaco che ritenevamo forte». Anche per questo, la scelta è ricaduta sul Gaetano Scullino.

Il motivo principale che ha spinto Nico e la sua squadra a sostenere l’ex sindaco di Ventimiglia è però un altro: «Ha preso a cuore il nostro programma – spiega Martinetto – Non abbiamo ‘barattato’ assessorati. Ci siamo dati una stretta di mano, tra gentiluomini. Gli ho parlato del nostro programma, dicendogli che lo avrei appoggiato se lui lo avesse portato avanti. E lui ha risposto: ‘Assolutamente sì, come fosse il mio’».

Come vede Ventimiglia oggi? «Io sono innamorato della mia città – risponde – Ma Ventimiglia oggi ha bisogno di tante cose. E’ una città meravigliosa, bellissima. E’ come una principessa, ma trascurata e trasandata».

I suoi progetti? Per elencarli non basterebbe un libro, tante sono le idee del ‘vulcano’ Martinetto. Il suo cuore, però, è rivolto al sociale, ai giovani. «Io tra la gente sto bene. E’ in mezzo agli altri che voglio stare», dice con quel sorriso contagioso che lo caratterizza.
Per raggiungere i suoi obiettivi è disposto «a togliere tempo a me stesso e ai miei interessi per dedicarlo agli altri. Lo faccio da vent’anni e continuerò a farlo». Per la sua città, per Ventimiglia.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.