Quantcast

Imperia, Piero Di Meo “punito” da Facebook: squalifica di 30 giorni

Il fondatore e gestore del gruppo "Mugugni": «Pratica in mano al mio avvocato»

Imperia. L’imperiese Piero Di Meo, vicecomandante dei Vigili urbani  a riposo e “storico” animatore dei gruppi social è stato sospeso da Facebook per 30 giorni.

«Io non scoccio mai nessuno e non ho mai scritto nulla che contrastasse con la politica di Facebook- dice Di Meo –  anzi, ho sempre fatto il possibile per seguirla e farla rispettare. Ora vedrò tramite il mio avvocato di inviare una diffida perché mi spieghino almeno cosa avrei fatto di così tanto grave».

La comunicazione è stata pubblicata direttamente dai co-ammnistratori del gruppo “Mugugni d’Ineja e du Portu“, uno dei più frequentati e attivi nel panorama imperiese dei social network fondato da Piero Di Meo.

La “squalifica” è arrivata a seguito della pubblicazione di alcuni post evidentemente sfuggiti all’occhio degli amministratori e non graditi a Facebook.

Di Meo per restare in contatto con gli internauti  ha provveduto a crearsi un profilo alternativo.