Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Consiglio comunale a Imperia: le interrogazioni dell’avvocato La Monica

Il consigliere comunale chiede all'amministrazione di impegnarsi a trovare una soluzione alla questione rifiuti

Imperia. Le questions time dell’avvocato Davide La Monica che esplicherà durante il consiglio comunale del 16 maggio.  

«Il sottoscritto Avv. Davide La Monica, Consigliere Comunale di Vince Imperia, CONSIDERATO

– che il Consiglio Comunale è chiamato ad approvare il nuovo Regolamento per la gestione dei rifiuti urbani ed assimilati;

– che nel regolamento approvato dalla Giunta Municipale i rifiuti vegetali derivanti da attività agricole e agro-industriali sono considerati rifiuti speciali, pertanto non inseriti tra i rifiuti urbani o assimilati;

– che sul territorio comunale le aziende impegnate nel settore agricolo e/o florovivaistico sono numerose e caratterizzano la nostra zona;

– che le attività agricole hanno un ruolo fondamentale per l’economia cittadina;

– che il Regolamento per la gestione dei rifiuti urbani ed assimilati non può prescindere dal considerare le esigenze del territorio;

– che le aziende agricole, florovivaistiche e/o agroindustriali si trovano impossibilitate a conferire e/o a smaltire i rifiuti vegetali prodotti dalle loro attività nel territorio del Comune di Imperia;

– che la gran parte di queste attività dispone di magazzini in relazione ai quali paga la TARI, pur non beneficiando del servizio di raccolta e smaltimento del “verde”;

– che i rifiuti vegetali rappresentano la quasi totalità dei rifiuti prodotti da tali aziende;

– che, attualmente, le predette aziende possono conferire i rifiuti prodotti, utilizzando mezzi propri, esclusivamente presso la discarica di Beuzi, situata nel Comune di Arma di Taggia;

– che una siffatta organizzazione del servizio di smaltimento dei rifiuti risulta estremamente gravosa soprattutto per le piccole attività agricole a gestione generalmente famigliare e non giustifica l’imposizione della TARI sui magazzini ad uso agricolo;

Per questi motivi, il sottoscritto Consigliere Comunale Avv. Davide La Monica,

CHIEDE

a codesta Amministrazione di impegnarsi a trovare una soluzione alla questione sollevata, ad esempio prevedendo un centro di raccolta idoneo nel territorio del Comune di Imperia oppure la fornitura di appositi cassoni per lo smaltimento, eventualmente anche a pagamento. Va da sé che, in quest’ultimo caso, gli utenti dovranno essere esonerati dal pagamento della TARI».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.