Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Carige, il Fondo interbancario apre la strada a Blackrock: la banca ligure si colora a stelle e strisce

Il colosso del risparmio avrà il 43 per dento delle azioni e potrà scegliere l'ad. Il 17 maggio la presentazione alla Bce

Genova. «Con questa operazione riteniamo che i problemi siano risolti definitivamente». A dirlo, dopo il Consiglio del Fondo interbancario di tutela dei depositi che, all’unanimità, ha dato il via libera alla conversione del subordinato emesso lo scorso novembre da Banca Carige, è stato lo stesso presidente del Fitd, Salvatore Maccarone.

Tutta la partita, considerando i tempi necessari, potrà chiudersi entro la fine del 2019.

Proprio mentre nel capoluogo ligure i sindacati incontravano i tre commissari della banca, il Consiglio di gestione ha approvato l’intervento sull’istituto di credito secondo lo schema concordato con Blackrock, colosso della gestione bancaria e unico “pretendente” all’aggregazione con Carige, e ha convocato l’assemblea per il 14 maggio, a Roma.

Il 17 maggio l’operazione sarà presentata alla Bce, che dovrà dare il suo ok. Poi sarà sottoposto alla votazione dell’assemblea dei soci di Carige, da fissarsi entro l’estate.

Il bond subordinato sottoscritto lo scorso novembre dal Fitd sarà convertito per l’interezza della parte convertibile, circa 313 milioni”, ha aggiunto, spiegando che in caso di un aumento ipotizzato a quota 720 milioni (più alto rispetto all’aumento previsto oggi) la quota in mano allo schema sarebbe intorno al 43 per cento. Con queste percentuali è verosimile che il prossimo ad di Carige sia scelto da Blackrock.

«Un soggetto come Blackrock che ci mette una quantità di denaro importante, che è esperto in queste cose, che non è un soggetto che doveva fare l’operazione per forza e che quindi ha scelto liberamente di intervenire, fa pensare che ci siamo», ha aggiunto Maccarone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.