Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

ATL Cuneese e consorzio InRiviera insieme per la promozione delle Alpi del Mare foto

L'accordo è stato firmato oggi in sala Vercellotti da Mauro Bernardi ed Enrico Ioculano

Più informazioni su

Cuneo. E’ stata apposta nel pomeriggio di oggi (giovedì 16 maggio) la firma che sancisce lo storico accordo tra l’ATL del Cuneese (rappresentato dal presidente Mauro Bernardi) ed il Consorzio ligure InRiviera (nella persona di Enrico Ioculano, sindaco di Ventimiglia) per la promozione congiunta delle Alpi e del mare, finalizzata alla creazione e allo sviluppo di un sistema turistico locale unico. Erano presenti anche Beppe Carlevaris (presidente di Conitours e vice-presidente ATL Cuneese), Giandomenico Genta (presidente della Fondazione CRC) e Luca Serale (assessore al turismo del Comune di Cuneo).

ATL Cuneese e consorzio InRiviera

“E’ sicuramente un accordo importantissimo, direi quasi storico – ha dichiarato Mauro Bernardi. – Un passo importante che fa l’ATL del Cuneese sempre all’insegna della promozione del nostro territorio e del territorio ligure. Da sempre la commercializzazione e la collaborazione tra i due territori esiste da moltissimo tempo, dunque riprendere questa collaborazione non può che far crescere il nostro ed il loro territorio. Dopo aver aperto undici uffici turistici in provincia di Cuneo, riusciamo ad andare oltre i confini provinciali e ad instaurare una collaborazione con il consorzio InRiviera per collaborare con l’ufficio turistico di Ventimiglia dovre promuoveremo le tipicità cuneesi e allo stesso promuoveremo il territorio ligure all’interno di tutto quello che è il sistema ATL. Una collaborazione che mi auguro possa aumentare i flussi turistici sul Cuneese e sul territorio ligure e soprattutto possa far nascere da ora in avanti una collaborazione che ci porti veramente a quelle Alpi del Mare che sicuramente è il brand promozionale più importante che ha il territorio cuneese”. Presidente Bernardi che non ha mancato di ringraziare “per l’enorme lavoro svolto in questi anni” il direttore dell’ATL Cuneese, Paolo Bongioanni, presente in sala.

“Abbiamo lavorato in questi anni come un comprensorio della riviera che comprende 18 comuni dell’estremo Ponente Ligure – ha dichiarato Enrico Ioculano – su una promozione del territorio condivisa e sinergia con l’ATL del Cuneese per mettere davvero in rete quelle che sono le informazioni, le conoscenze e soprattutto i territori che sono vicinissimi, legati da un’amicizia storica ed è dunque per noi importante riuscire a metterli in collegamento. Penso alla destagionalizzazione, ai flussi che arrivano da fuori, ai contatti che abbiamo noi con la Francia ed il Principato di Monaco che possono essere utili per il Cuneese e viceversa. E’ un qualcosa che, probabilmente, avremmo dovuto fare anni fa, ci arriviamo oggi con grandi sforzi e grandi sacrifici ma con una grande fiducia di migliorare quelli che sono i nostri flussi turistici”.

“Io sono entusiasta di questa collaborazione – ha commentato Beppe Carlevaris – perchè al di là di tutto ciò che è stato detto in precedenza con Conitours, che è il Consorzio degli operatori turistici della provincia di Cuneo, abbiamo in programma idee innovative per condividere i flussi turistici della provincia di Cuneo e la Liguria che porterà sicuramente ad ottime performances e ad ottimi risultati. Tutte queste idee vengono messe sul piatto adesso e verranno realizzate a breve perchè vedo che c’è entusiasmo da parte di tutti i protagonisti di questa nuova esperienza che sarà sicuramente vincente”.

“E’ una sinergia tra due territori che possono essere complementari – ha dichiarato Giandomenico Genta. – Abbiamo entrambi da fornire territori magici, splendidi, per un turismo che può apprezzare sia il mare della nostra Liguria ma soprattutto quello che riguarda noi e la bellezza delle nostre montagne. In questi anni abbiamo fatto dei grandi passi in avanti, abbiamo offerto ai tanti turisti una qualità sempre migliore, ma soprattutto abbiamo saputo qualificare le nostre montagne per un turismo delle famiglie che, anche dal punto di visto aggregativo, ha molto da offrire. Tra l’altro sono moltissimi gli eventi che hanno contraddistinto in questi ultimi anni la vivacità del nostro territorio. Questo è ciò che cerchiamo anche di esportare anche in altre realtà che ancora devono compiere passi importanti perchè la bellezza del territorio da sola non basta, bisogna anche saperlo apprezzare e coltivare”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.