Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alunni e professori della città spagnola di Alpicat in visita a Dolceacqua foto

I ragazzi catalani saranno coinvolti in una serie di visite e attività, volte a far scoprire le bellezze e la varietà del paesaggio dell’entroterra

Dolceaqua. Nell’ambito della convenzione di gemellaggio tra le due città di Alpicat, in Catalogna, e di Dolceacqua, nel delizioso entroterra del ponente ligure, 48 alunni della scuola media catalana, accompagnati da cinque loro professori, arriveranno in visita presso la cittadina della Val Nervia, dal 6 all’8 maggio, per incontrarsi con i coetanei e i colleghi italiani della scuola media “G. Natta” di via Giardini.

I ragazzi catalani saranno coinvolti dal personale docente e dagli alunni delle scuole medie di Dolceacqua e di Pigna in una serie di visite e di attività, volte a far scoprire le bellezze e la varietà del paesaggio dell’entroterra dominato dal torrente Nervia, le cui scaturigini scendono dal monte Giove, dal colle di Tanarda e dal monte Toraggio.

Il programma è stimolante e i catalani potranno sicuramente apprezzare l’incantevole borgo di Pigna, i corsi di pittura all’aperto con viste mozzafiato, come quella del ponte, “gioiello di leggerezza”, dipinto dallo stesso Claude Monet, l’orienteering nella natura e sulle bellissime colline di un paese incantato, in cui il tempo sembra essere fermo da secoli, nella cornice del Castello medievale dei Doria.

Il viaggio di istruzione si realizza grazie al meraviglioso impegno dei catalani di Alpicat e al fantastico contributo del Comune di Dolceacqua, dell’istituto comprensivo della Val Nervia e di tutto il personale docente e scolastico delle scuole medie di Dolceacqua e di Pigna, con un futuro di continuità a livello europeo.

L’obiettivo delle forze liguri in campo consiste nello stringere un rapporto sempre più duraturo con i gemelli spagnoli, anche grazie alla possibilità, per le scuole delle due cittadine, di lavorare insieme sulla piattaforma europea eTwinning.

Grazie alla condivisione e all’impegno di tutti, infatti, sarà possibile stabilire, via internet, un grande ponte di comunicazione, in cui alunni e professori dei due paesi possono continuare a interagire e comunicare, in vista di un percorso di formazione e di altri viaggi di istruzione molto importanti anche per gli alunni delle scuole dell’ICValNervia e di tutto il ventimigliese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.