Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, la Lega incontra gli abitanti delle frazioni per discutere di problematiche e necessità foto

Il “meeting di quartiere”, tenutosi in zona Ciaixe, ha visto come tema centrale la situazione degli asfalti

Più informazioni su

Ventimiglia. Ieri mattina si è svolto il secondo appuntamento di “Lega vicina alle frazioni”, un progetto di incontri ormai fissi e cadenzati con regolare sistematicità in cui i candidati del partito di Salvini si confrontano con i residenti delle aree periferiche della città di confine per discuterne le problematiche e le necessità.

Il “meeting di quartiere” si è tenuto in zona Ciaixe per la parte di competenza del comune di Ventimiglia dove si vivono solo alcune criticità, ma comunque di carattere molto importante. In primo luogo gli abitanti hanno fatto presente la situazione degli asfalti, in particolare la condizione di via Vicari e parte di via Caduti del lavoro che devono essere riasfaltate almeno su un tratto di 100 metri che risulta completamente dissestato.

Le condizioni sono davvero pessime poi anche nel primo tratto di strada di corso Limone Piemonte direzione Ciaixe dove si dovrebbe procedere almeno con alcuni interventi anche dal punto di vista della sicurezza con protezioni a valle.

Importante intervenire sul manto stradale – hanno commentato i candidati leghisti – perché la situazione è un disagio e un pericolo non solo per i residenti ma anche per il folto passaggio di veicoli che scollinano da Camporosso ed inoltre sarebbe opportuno garantire la pulizia e lo sfalcio con periodicità. Vista anche la ridotta larghezza della carreggiata si potrebbero recuperare anche diversi centimetri dal bordo strada, realizzare degli slarghi per consentire un passaggio più semplice su entrambe le direzioni e installare delle reti di protezione dato che in alcuni punti il terreno è già franato, segnale che alle prime bombe d’acqua la situazione potrebbe peggiorare in maniera esponenziale”.

La seconda grande problematica è relativa alla situazione idrica. Gli abitanti hanno dovuto affrontare non poche difficoltà già in passato e tutt’ora ne stanno vivendo di ulteriori. A partire dal livello di pressione dell’acqua, che è davvero minimo rapportandosi alla posizione altimetrica delle abitazioni, fino ad arrivare all’utilizzo di una tubatura che si estende per due chilometri su terreno boschivo costantemente esposta a falle con danni di carattere economico e di servizio.

Se si potessero spostare le pompe che attualmente a valle sono pressoché inutilizzate avremmo già anche la concessione del posto idoneo più a monte e possiamo anche garantire il nostro aiuto finanziario così anziché doverci allacciare a Camporosso saremmo tutti a posto – hanno aggiunto i residenti – Per le perdite della tubatura causate da incendi e da usura abbiamo dovuto sborsare di tasca nostra circa diecimila euro e questo ci sembra assurdo”.

Le richieste che arrivano a gran voce dagli abitanti del quartiere – hanno risposto in chiusura dell’incontro i candidati di Lega Ventimiglia – sono più che legittime. Noi senz’altro ci faremo carico di queste istanze provvedendo prima di tutto ad accelerare l’iter per la ricollocazione delle pompe in maniera congrua e poi ci prodigheremo per porre rimedio ad una situazione generale di incuria e degrado ambientale presente per buona parte della strada come emerge chiaramente dalla testimonianza fotografica”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.