Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vallecrosia, un privato pronto a comprare l’istituto Sant’Anna per tenere aperta la scuola foto

La battaglia per tenere aperta la struttura, dal 1904 gestita dalle suore della Carità sotto la protezione di San Vincenzo De’ Paoli, è iniziata nel maggio 2018

Vallecrosia. La battaglia per salvare la scuola Sant’Anna dalla chiusura non è ancora finita. Anzi, le probabilità di riuscire a tenere aperta la struttura ci sono e sono buone. C’è infatti un progetto ambizioso, presentato da un privato cittadino, che vorrebbe comprare l’intero edificio per dare continuità al percorso scolastico dei circa 250 tra bimbi e ragazzi accolti nella scuola. 
Un progetto già sottoposto ad alcuni istituti bancari, che a breve daranno una risposta sulla possibilità, o meno, di concedere un prestito per l’acquisto dell’immobile.

La battaglia per tenere aperta la struttura, dal 1904 gestita dalle suore della Carità sotto la protezione di San Vincenzo De’ Paoli, è iniziata nel maggio 2018, quando genitori, insegnanti e alunni hanno dato vita a un lungo corteo per le strade di Vallecrosia, chiedendo all’ordine religioso di ripensare alla decisione di chiudere la scuola.

A farsi avanti era stata a quel punto l’associazione fiorentina Misericordie, entrata in trattativa con i vertici romani dell’ordine religioso per acquistare e gestire la scuola Sant’Anna. Ma delle trattative tra le Misericordie e le suore della Carità sono finite in un nulla di fatto.

Ora, invece, c’è una proposta, concreta e sostenibile per far andare avanti la scuola. A portarla avanti un privato, che al momento vuole restare anonimo, ma che ha un solo desiderio: quello di veder continuare bimbi e ragazzi frequentare l’istituto dove da oltre un secolo crescono generazioni di vallecrosini e non solo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.