Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Torneo delle Regioni 2019: Liguria femminile ad un passo dal Tricolore

Giocherà il gran finale allo stadio comunale di Ferentino

Imperia. Saranno la Liguria e il Piemonte Valle d’Aosta a giocarsi il gran finale oggi alle 13 allo stadio comunale di Ferentino.

Tra lunghe attese e vittorie sfumate sarà un epilogo in cui non mancheranno le motivazioni. CPA Bolzano e CPA Trento (entrambe sconfitte in semifinale) hanno lottato fino all’ultimo secondo ma non è bastato.

La nostra Liguria si avvicina al suo appuntamento con la storia in una categoria in cui non ha mai primeggiato pur riuscendo sempre a stare nel novero delle prime otto. Negli ultimi 15 anni non a caso a raggiunto ben quattro volte le semifinali.

Il CPA Bolzano uscito sconfitto per 1 a 0 manca invece la sua terza finale nelle ultime quattro edizioni. Una semifinale molto equilibrata quella disputatasi tra Liguria e CPA Bolzano decisa da un autogol beffardo al 29′ st.

Grande occasione per Parodi, Famà, Ferrea, Giusto, Luccisano presenti nella scorsa sfortunata spedizione con sempre Ugo Adolfo Maggi alla guida della Rappresentativa ligure.

Il Piemonte Valle d’Aosta invece torna in finale dopo sei anni e si gioca quel titolo che vinse proprio nel Lazio, era il 2011. In tutto due gli scudetti di categoria per le piemontesi, il secondo l’hanno conquistato nel 2010. A condurre la squadra l’eterno Gianluca Riccardi come nel 2011, corsi e ricorsi storici bene auguranti per il Piemonte VdA.

Il CPA Trento deve rimandare ancora una volta l’appuntamento con il suo primo storico successo. La Rappresentativa piemontese sblocca il risultato nella ripresa al 22′ con Serena Accoliti al suo secondo centro nel torneo. Quattro minuti dopo Giada Bagnasco raddoppia. Il risultato non cambia più, 2-0 e Piemonte VdA in finale. Sorleto, Colombero e Aloi dopo essersi fermate in semifinale nel 2018 si sono prese la rivincita.

Non sarà certo facile per le nostre atlete avere ragione di una selezione che si presenta a questo storico incontro forte dell’aver messo sotto in successione regioni come Campania, Emilia, Lazio e Lombardia (data per vincente) ma proprio questo ruolino di marcia senza dubbio molto più impegnativo potrebbe aver logorato le piemontesi dal punto di vista atletico.

Presupponiamo sia una gara molto bilanciata nella quale l’episodio favorevole possa incidere in maniera determinante. Per la Liguria l’occasione è forse irripetibile e andrebbe a coronare un iter di cresita in continuo miglioramento a beneficio dell’intero movimento calcistico femminile. Forza ragazze, la Liguria in primavera è rosa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.