Quantcast

Taggia, Sgarbi premia gli artisti della mostra itinerante “Il tocco dell’arte” fotogallery

Il primo posto spetta a Claudio Marciano

Taggia. Oggi il notissimo critico d’arte Vittorio Sgarbi ha premiato i vincitori del concorso di pittura “Il tocco dell’arte”. Il primo posto spetta a Claudio Marciano. Gli altri artisti “segnalati” sono: Pino Caramazza, Daniela Delle Fratte, Fausto Mazer, Carola Silivi e Sergio Veglio.

Per il ponte del 25 Aprile il capoluogo della Valle Argentina si è trasformata in un museo a cielo aperto. Il giorno della Festa della Liberazione e quello successivo, il piccolo borgo ha ospitato la mostra itinerante “Il tocco dell’arte”. Protagoniste, le opere pittoriche di oltre 60 artisti provenienti da tutta Italia che residenti e turisti potranno ammirare passeggiando tra gli affascinanti carruggi del centro storico.

Promossa da Laura Cane, presidente del consiglio comunale con delega alla cultura, e curata dall’artista locale Doriana Dellavolta, l’esposizione si è snodata sotto l’occhio severo di Sgarbi, dell’assessore alla Cultura della Regione Calabria e professore ordinario di Pedagogia della Comunicazione dell’Università della Calabria, Mario Caligiuri, e del responsabile di Villa Mariani di Bordighera Carlo Bagnasco.
«L’evento nasce su proposta della stessa curatrice, Doriana Dellavolta, la cui idea ho subito accolto con grande entusiasmosottolinea Laura Cane Un appuntamento culturale di grande rilievo volto a valorizzare Taggia, da pochi mesi tra i “Borghi più belli d’Italia”, e, allo stesso tempo, l’arte della pittura. Tema portante della mostra, del resto, è proprio il nesso tra pittura e patrimonio storico che abbiamo voluto esprimere dando vita a una mostra itinerante, così da valorizzare le opere degli artisti e i più importanti punti del nostro centro storico».

Con debutto alle 15 del 25 aprile, l’esposizione si è sviluppata lungo un percorso che lega tele, colori e soggetti pittorici agli angoli più suggestivi e caratteristici di Taggia: da piazza Farini, via Soleri e piazza Cavour fino all’ex oratorio di Santa Teresa, il Convento dei cappuccini, la chiesa Nostra Madonna di Canneto e piazza Trinità. Il 26 si è ripetuto dalle 10 alle 15, ora in cui l’attenzione si sposterà a Villa Curlo per il concerto coordinato dalla flautista Elena Cecconi, titolare della cattedra di flauto al conservatorio “Niccolò Paganini” di Genova, e la speciale partecipazione della cantante Laura Trimarchi. Sempre nella villa gentilizia, alle 16 si è aperta una conferenza culturale con le premiazioni dei pittori .

«I quadri sono stati giudicati dal professor Sgarbi, dal professore Caligiuri e il dottor Bagnasco – aggiunge il presidente del consiglio comunale – Si tratta di tre grandi luminari nel campo dell’arte ed ospitarli a Taggia è per noi un grande onore, come siamo molto contenti dell’alto numero di artisti che prenderanno parte alla mostra. Sono più di 60 e arrivano da ogni parte d’Italia. Tra loro si potranno scorgere i tocchi di pittori che hanno anche una certa importanza, come Enzo Briscese, gallerista e presidente dell’associazione culturale romana Ariele, nonché figure dello spettacolo come Milton Morale. Ci sarà anche il direttore del conservatorio di Genova, Roberto Tagliamacco, l’associazione Ariele che esporrà 20 quadri in collaborazione con l’Unicef e molto altro. Tutti i visitatori sono stati o accolti dai ragazzi del servizio civile che dalle quattro piazze principali del centro storico».