Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, dopo 13 anni “Vini in Teatro” non si farà più, «Colpa della burocrazia italiana»

A parlare è Roberto Verrando, titolare dell’enoteca “Il Forletto”, nonché ex presidente della disciolta onlus “Vini in Teatro”, associazione che si occupava di organizzare ogni anno di questo periodo l’omonima manifestazione enologica

Più informazioni su

Sanremo. Dopo 13 edizioni «Vini in Teatro’ non si farà più soprattutto per colpa della burocrazia italiana». A parlare è Roberto Verrando, titolare dell’enoteca “Il Forletto”, nonché ex presidente della disciolta onlus “Vini in Teatro”, associazione che si occupava di organizzare ogni anno di questo periodo l’omonima manifestazione enologica, in scena in piazza San Siro tranne l’anno scorso (piazza Borea D’Olmo).

La decisione di non fare più l’evento è stata presa all’unanimità dal direttivo lo scorso settembre e quindi come ci tiene a sottolineare Verrando: «La campagna elettorale non c’entra nulla». Sì, perché a quanto spiega lui stesso oramai l’associazione, che già si sobbarcava tutte le spese d’organizzazione, di affissione, di sicurezza e strutture, non si è sentita più in grado di stare dietro a tutti i permessi che si sono moltiplicati nel corso degli anni: certificati ASL, suolo pubblico, antincendio e dallo scorso anno anche il certificato per l’antiterrosrismo.

«Solo l’anno scorso abbiamo impiegato 200 ore di lavoro per l’organizzazione – spiega Verrando – e l’avanzo d’incasso è stato dato in beneficenza. Se volevamo un lavoro quello ce lo abbiamo già tutti». Vini in Teatro, come onlus, era composta da agenti di commercio specializzati in prodotti enologici attivi nella provincia di Imperia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.