Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

San Lorenzo al Mare e Imperia unite dalla ‘ciclopedonale’. Un progetto ambizioso che collega l’intero Ponente fotogallery

Ottocento metri di pista, dal costo che sfiora i 700mila euro

San Lorenzo al Mare. Due anni: dal 2019 al 2021. E’ questo il tempo necessario per vedere uniti, dalla pista ciclopedonale, i Comuni di San Lorenzo al Mare e Imperia. Un’opera voluta fortemente dal Comune e dalla Regione Liguria, che l’ha cofinanziata per oltre 77 per cento. Il tutto, nell’ambito di un più ambizioso progetto che si propone di unire la provincia di Imperia ad Andora, attraverso le ex aree ferroviarie dismesse dopo il raddoppio.

presentazione ciclopedonale san lorenzo al mare

E ancora. Collegare Ventimiglia a Roma con un’unica pista, già ribattezzata ‘Tirrenica’.

Il progetto è stato presentato, stamani, nella sala Beckett di San Lorenzo al Mare, alla presenza del sindaco Paolo Tornatore, dell’assessore regionale Marco Scajola e di una delegazione di tecnici tra cui Marco Bagnasco, rup del progetto della ciclopedonale del Ponente.

«Oggi presentiamo un progetto che deriva dal finanziamento della Regione Liguria con un nostro co-finanziamento in collaborazione con la Marina di San Lorenzo per il tratto della ciclopista da San Lorenzo al Mare a Imperia – spiega il sindaco Tornatore -. E’ un tratto fondamentale per il turismo perché andrà a collegare le due più grosse realtà della provincia». Il tratto realizzato a San Lorenzo al Mare misurerà 800 metri per un finanziamento regionale di 525mila euro e comunale di 156mila euro: risorse, queste ultime, derivate da una convenzione tra il comune di San Lorenzo al Mare e la Marina di San Lorenzo S.r.l. nell’ambito dell’attuazione di opere di urbanizzazione.

Descrivendo la ciclopedonale del Ponente ligure, il sindaco dice: «Io la vedo come un enorme pettine disteso in riva al mare con le traverse dell’entroterra perché, secondo me, la pista ciclabile non è solo interesse dei paesi della costa, ma di importanza primaria anche per lo sviluppo turistico dell’entroterra».

«Per tante volte si è parlato del tratto San Lorenzo al Mare-Imperia della ciclopedonale, che avrebbe quantomeno iniziato a completare una parte importante, perché la pista arriva in questa località, ma ovviamente veniva fermata perché mancavano i finanziamenti e i progetti – dichiara l’assessore Marco Scajola -. Quindi, bisognava camminare. Insieme al Comune di San Lorenzo, che ringrazio per avere dato una spinta fondamentale a questo progetto, ci siamo così messi al lavoro e con il Fondo strategico finanziamo praticamente il novanta per cento dei costi di questo intervento che dovrà essere realizzato in tempi rapidi, perché il Fondo strategico di Regione Liguria impegna i Comuni e le realtà finanziate, a spendere entro una scadenza ben precisa. I lavori inizieranno presto, nel 2019 e termineranno nel 2021. Dopodiché si arriverà al confine con Imperia, dove aspettiamo che partano anche i lavori finanziati con il Bando Periferie. Siamo riusciti a far finanziarie il Comune di Imperia con una cifra importante, poco meno di venti milioni, ora con quei fondi il Comune potrà, nel momento in cui il governo darà seguito agli atti amministrativi che servono, arrivare a Diano Marina, dove sempre col fondo strategico finanzieremo un tratto di pista ciclabile e, in pochi mesi, se tutte le cose andranno come devono, la provincia di Imperia sarà per più dell’ottanta per cento coperta dalla pista ciclabile. Questa provincia è la più coperta da pista ciclabile. Con il collega Giampedrone stiamo seguendo il finanziamento della Tirrenica che vedrà un’unica pista ciclabile di Ventimiglia al Lazio, un progetto ambito, dove noi come Liguria siamo avanti rispetto alle altre Regioni. Con il Fondo Strategico la provincia di Imperia avrà circa dieci milioni di euro nei prossimi mesi».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.