Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Liguria, via libera ai primi 29 milioni per i danni causati dal maltempo

Nei prossimi giorni verranno illustrate le modalità di presentazione delle richieste per i vari settori, privato, produttivo e agricolo

Più informazioni su

Via libera ai primi 29 milioni di Euro di risarcimento per i danni causati in Liguria dall’ondata di maltempo dello scorso fine ottobre.

Buone notizie per il territorio della Regione: sono infatti in arrivo i primi fondi per la copertura dei danni del maltempo della fine di ottobre 2018. Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, in qualità di commissario delegato per l’emergenza, ha predisposto nella mattinata di giovedì i provvedimenti per la liquidazione dei primi 29 milioni di Euro stanziati dallo Stato: nei prossimi giorni verranno illustrate le modalità di presentazione delle richieste per i vari settori, privato, produttivo e agricolo.

Le somme serviranno a risarcire fino a cinquemila euro i danni ai privati per il rientro nelle proprie residenze e fino a ventimila euro per la ripresa delle attività produttive e agricole,. Entro la fine di aprile verranno rese disponibili altre risorse, che potranno essere cumulati a quelli concessi oggi.
In totale per il 2019, tra fondi statali e regionali i 150 comuni liguri colpiti avranno a disposizione 205 milioni di euro per oltre 800 interventi di difesa del suolo, manutenzione e ripristino dei danni ai quali vanno aggiunti i 6,5 milioni gia’arrivati in Liguria nei giorni immediatamente successivi all’alluvione. Nei prossimi mesi arrivera’ anche la proposta di riparto per altri 115 milioni disponibili per il prossimo anno a cui, poi, se ne aggiungeranno altri 100 per il 2021.

“Un altro risultato eccellente, anche questa volta Regione Liguria ha dimostrato la sua capacità di mettere a frutto il lavoro svoltofrutto, convogliando impegno e strategie per raggiungere risultati importantissimi; grazie a queste risorse il territorio potrà ripartire, le aziende potranno ricominciare a programmare, per riavere la meritata “quotidianità” stravolta dagli eventi dello scorso autunno”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.