Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia riavrà il Teatro Cavour. Sindaco Scajola: «Riapre il giorno del patrono San Leonardo»

Aperto oggi il cantiere. Lavori per oltre 1milione e 600mila euro

Più informazioni su

Imperia. Un investimento di oltre 1milione e 600mila euro, di cui 400mila euro provenienti da un finanziamento europeo e la restante parte fondi propri del Comune, per ridare alla città il Teatro Cavour. Sono partiti oggi i lavori per la riapertura dello stabile: lavori che dovrebbero riconsegnare alla città un teatro – cinema da oltre 600 posti entro la fine del 2019.

«È un luogo a cui siamo particolarmente legati come imperiesi e che vogliamo ritorni agli antichi fasti – ha dichiarato stamani il sindaco Claudio Scajola -. Per fare questo, abbiamo investito oltre un milione e 600 mila euro, che renderanno l’intera struttura un parco culturale a 360 gradi. Il nostro obiettivo è riaprilo il prossimo 26 novembre, giorno del patrono San Leonardo. Non è semplice perché il lavoro da fare è molto e deve essere fatto con attenzione minuziosa, ma faremo di tutto per rispettare questa data».

Il Teatro Cavour di Imperia è stato chiuso nei primi giorni del luglio 2015 a seguito di un sopralluogo dei Vigili del Fuoco che aveva evidenziato forti problematiche della struttura relative alla normativa antincendio. Importanti criticità erano state riscontrate anche per la parte del ‘ridotto’, in particolare per ciò che atteneva alla portata statica del contro-soffitto.

I lavori previsti nel 2019 riguardano: l’efficientamento energetico, con la coibentazione della copertura e l’impermeabilizzazione delle pareti; l’adeguamento antincendio, in particolare sono previsti interventi sul contro-soffitto, sul sistema di estrazione dei fumi e più in generale sull’impiantistica; il superamento delle barriere architettoniche tramite maggiore accessibilità, ristrutturazione del bagno e creazione di posti a sedere per disabili; gli interventi per la sicurezza e l’esodo di emergenza; il ripristino di pavimenti, tinteggiature e l’applicazione di panelli acustici, in previsione dell’utilizzo del Teatro anche come sala cinema; la messa in sicurezza del ridotto e tutti gli adeguamenti impiantistici e la ristrutturazione della cosiddetta “casa della Contessa”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.