Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il sindaco Blancardi ci riprova: «Un’utopia? Riportare la stazione a Ospedaletti» fotogallery

Questa sera alla "Piccola" la presentazione della lista civica Ospedaletti per Tutti

Ospedaletti. Si è presentata alla cittadinanza, presso la “Piccola”, la squadra dei candidati consiglieri che sostengono la rielezione del sindaco Paolo Blancardi. La lista Ospedaletti per Tutti, con una tradizione di quindici anni di mandati consecutivi alle spalle, si rinnova candidando sei uomini e sei donne dei quali solo quattro hanno fatto parte dell’attuale amministrazione. Nessuno degli assessori in carica, infatti, è in lizza, anche se la giunta al completo era presente in prima fila, questa sera, per sostenere il proprio primo cittadino.

Il sindaco ha rilanciato su alcuni punti portati a termine e sulle critiche che i suoi avversari non gli stanno risparmiando in campagna elettorale. «Personalmente mi criticano perché sarei poco presente – spiega Blancardi -, peccato che da cinque anni a questa parte tutte le mattine sono in comune, ricevo tutti e non è perché non sono in pensione che sarei stato assente. Così come ero presente io, erano presenti gli altri componenti della mia amministrazione».

Il primo cittadino ha poi elencato le opere fatte e l’impegno profuso sulle problematiche importanti della città, come il porto e l’ex Casinò. «Villa Sultana? Chi scrive sul proprio programma che parlerà con i proprietari (l’ex Casinò è di privati), pensa che non sia stato fatto? Spetta agli imprenditori investire sulla città, su certe opere siamo nelle loro mani: come comune abbiamo fatto tutto quello che potevamo».

E ancora “un’utopia concreta”, in mezzo ad altri piccoli e grandi progetti portati a termine che spaziano dalle scalinate rifatte al nuovo stadio comunale. «C’è un progetto – continua il sindaco – per riportare la fermata del treno a Ospedaletti, all’uscita della galleria oltre Baia Verde, a metà tra la città delle rose e quella delle palme. Con un milione e ottocento mila euro si può fare e noi ci impegneremo anche per questo».

A fare da moderatore della serata è stato l’ex assessore Luca Barbagallo.

Tutti i candidati:

  • Rosita Aiello, avvocato e consulente internazionale
  • Danilo Barale, imprenditore e consigliere in carica
  • Nadia Bruzzo, dottoressa commercialista e revisore legale
  • Neelma Canova, consulente aziendale e consigliere in carica
  • Caterina Cereghetti, esperta di pubblicità e comunicazione, responsabile amministrativa, consigliera in carica
  • Giuseppe Lombardo, geometra, tecnico d’impresa
  • Cesare Rambaldi, geometra, ex responsabile tecnico del comune di Torino ora in pensione
  • Monica Regis, diplomata in ragioneria, agente immobiliare e amministratrice di condominio
  • Lorenzo Scali, imprenditore e laureato in geografia e ambiente
  • Christian Scalzi, ragioniere e responsabili di eventi poker in Europa
  • Maurizio Taggiasco, consigliere in carica
  • Alice Venneri, laureata in amministrazione aziendale

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.