Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Grand Trail motoristico di 1600 km fa tappa a Dolceacqua, Viale: «L’Arco del Benessere promuove il territorio» fotogallery

‘Un giro d’Italia’ che unisce 8 città, comuni e comunità dello Sport Aces Europe 2019 in un tragitto che sarà compiuto da una blasonata Sport Car e da due Suv "tender"

Dolceacqua. E’ partito oggi dal borgo dei Doria il Grand Trail motoristico di 1600 km. La Community Arco del Benessere ha infatti ospitato in mattinata una tappa della prima edizione del ‘giro d’Italia’ che unisce 8 città, comuni e comunità dello Sport Aces Europe 2019 in un tragitto che sarà compiuto da una blasonata Sport Car e da due Suv “tender”.

Gran Motor Trail Dolceacqua

La Community riceve il premio di Aces Europe che, alla soglia della celebrazione dei suoi primi vent’anni, è il più importante riconoscimento assegnato alle città che si sono distinte per politiche di sviluppo ed integrazione sociale del territorio attraverso lo sport non professionistico.

«Un grazie per questa opportunità, meritata, di essere stati inseriti in questo percorso. Abbiamo creato piccole brochure dove omaggiamo i grandi sportivi (Claudio Chiappucci, Marco Confortola, Gian Maria Gabbiani, Maurizio Ganz, Daniela Masseroni e Mike Maric). Il tempo c’è stato d’aiuto per mettere in risalto queste bellissime zone. Grazie a tutti coloro che hanno reso possibile questo evento e soprattutto la vicepresidente Sonia Viale da cui è arrivata l’idea» – dice Roberta Guglielmi, sindaco di Vallebona, comune capofila dell’Arco del Benessere.

«Un progetto nato per promuovere il territorio – dichiara il sindaco di Dolceacqua Fulvio Gazzola - Il nostro punto forte è il cielo aperto, non abbiamo particolari strutture, a parte qualche campo da sport o palasport, sparsi nelle varie città aderenti alla comunità, perciò abbiamo un turismo lento caratterizzato da “turisti di una certa età” e da ciclisti che giungono fin dalla Francia per visitare il nostro borgo, grazie al nostro clima mite. Eventi come oggi per noi sono molto importanti. Il 30 aprile, ricordo, che avremo un evento dedicato a Monet e stiamo invitando le persone a visitare questi luoghi in bicicletta e a piedi».

A bordo della vettura, una SportCar Competition d’epoca, accanto al driver, l’ex calciatore ed allenatore Maurizio Ganz (ha militato in diversi club tra i quali l’Inter e la Sampdoria): l’atleta insieme ai responsabili del progetto Bosch e Randstad “Allenarsi per il Futuro” ha incontrato in mattinata anche gli studenti dell’Istituto Montale di Bordighera. Un progetto contro la disoccupazione giovanile il cui obiettivo è quello di orientare i giovani al loro futuro offrendo percorsi di competenza trasversali e orientamento attraverso il metodo dello sport e l’educazione alla salute e al benessere. 

«Sono il fondatore di questa meravigliosa storia. Si è voluto introdurre un’iniziativa che esaltasse lo spirito del network tra le città portatrici della stessa visione dello sport. Ci interessano i cittadini, la loro salute e il loro benessere utilizzando il movimento e lo sport – spiega il presidente di Aces Italia, Vincenzo Lupatelli – E’ tra i concetti ispiratori che hanno visto nascere Aces Europe con l’intento di mettere a disposizione della grande comunità dell’Unione le esperienze che meglio hanno saputo interpretare, proprio grazie allo sport, modelli di integrazione di categorie più disagiate o fragili come anziani, disabili e migranti. Alle vetture tedofore del Grand Motor Trail Aces Italia 2019 è dunque affidato il compito di unire le piazze simbolo delle città premiate».

«Questo è il territorio d’accoglienza per tradizione. E’ bello che i sindaci abbiano fatto un lavoro d’unione. E’ una bella sfida per tutelare i nostri campanili e scambiare opportunità. Uno non deve mai scodarsi da dove è partito, è un atto d’amore perché anche se si fa carriera altrove alla fine si cerca di mettere in mostra il proprio territorio d’origine. L’Arco del Benessere è protagonista di un percorso di 1600 km. E’ un momento di inclusione dell’Arco nei progetti di promozione turistica della Liguria. Oltre alla salute, il lavoro diventa una componente fondamentale e perciò accompagnare i giovani nello sport è fondamentale. Da cosa nasce cosa. L’idea è vincente» -afferma l’assessore Sonia Viale, vicepresidente di Regione Liguria all’incontro, presso la Sala delle Bandiere Arancioni, con il presidente Aces Lupattelli, il coordinatore Aces Liguria Enrico Cimaschi, Pasquale Alfieri MSP Italia, Manuela Facco Regione Liguria ed i sindaci ed amministratori dei 18 Comuni facenti parte della European Community of Sport 2019 Arco del Benessere, che vede nel Comune di Vallebona il suo ente capofila.

Nel primo pomeriggio le auto hanno ripreso il tour motoristico che proseguirà in Piemonte: il sindaco di Vallebona Roberta Guglielmi ed il sindaco di Dolceacqua Fulvio Gazzola hanno sventolato la bandiera a scacchi per la ripartenza delle auto. E così sono partite e raggiungeranno Vercelli, Mantova, Sesto Calende, Omegna e Livigno per consegnare ai Comuni virtuosi dello sport la targa e la bandiera di European City, Town and Community of Sport, donate anche al borgo dei Doria. I piloti consegneranno inoltre al sindaco di Vercelli un cesto colmo dei prodotti locali che rappresentano ogni città facente parte della community.

La Community Arco del Benessere, detentrice del titolo di European Community of Sport 2019 e che coinvolge 18 Comuni del ponente ligure, organizza ogni mese eventi e manifestazioni sul territorio sulle tematiche dello sport, benessere, salute, disabilità, giovani ed anziani.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.