Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cna Imperia, riuscito il seminario di presentazione della nuova edizione del bando ISI INAIL foto

Ha visto la partecipazione di un pubblico attento e molto partecipativo alle tematiche affrontate

Più informazioni su

Sanremo. La sicurezza in azienda è un argomento sempre di grandissima importanza, ma quali sono gli investimenti più importanti da realizzare e come vanno finanziati? Per un’azienda che investe nella salute e sicurezza dei propri luoghi di lavoro, il bando Inail rappresenta una opportunità da non lasciarsi sfuggire: alle imprese che realizzano investimenti consente di ottenere un contributo fino ad un massimo di 130.000 Euro per interventi che migliorino la salute a la sicurezza dei lavoratori.

Anche quest’anno infatti è stato pubblicato il Bando INAIL ISI 2018 a valere per l’anno 2019: questo l’oggetto del fortunatissimo appuntamento informativo e di presentazione che si è tenuto ieri presso la Sede territoriale CNA a Sanremo. L’incontro ha visto la partecipazione di un pubblico attento e molto partecipativo alle tematiche affrontate: l’informazione sui temi della sicurezza, soprattutto per comprendere e condividere “best practice” quali strumenti basilari nella prevenzione degli infortuni sul lavoro, ma anche per conoscere le grandi opportunità agevolative riservate dal Bando.

Con l’avviso pubblico ISI le imprese interessate avranno a disposizione una quota di finanziamenti molto elevata, quasi 370 milioni di euro a fondo perduto (oltre 100 milioni in più rispetto alla scorsa edizione) da utilizzare per la realizzazione di interventi migliorativi nell’ambito della sicurezza sul lavoro. È importante ricordare che questa è la cifra più elevata messa a disposizione negli ultimi nove anni dall’INAIL, che dal 2010 ha stanziato complessivamente più di 2 miliardi di euro da destinare alla salute e sicurezza degli ambienti lavorativi.

I fondi stanziati per la Regione Liguria sono pari a € 9.045.515,00. Dopo i saluti istituzionale del Presidente CNA Michele Breccione e del Responsabile Sede Territoriale INAIL di Imperia Emilia Scavone, l’incontro, moderato dal segretario territoriale CNA Luciano Vazzano, è entrato nel vivo con gli approfondimenti di natura tecnica ed operativa curati dai funzionari e tecnici INAIL.

Anticipata la sezione tecnica dal saluto in video di Ester Rotoli, Direttore centrale del Servizio Prevenzione INAIL, l’incontro ha visto dapprima l’intervento di Livio Bracco, Responsabile Processo Prevenzione per le Province di Imperia e Savona, che ha illustrato nel dettaglio gli aspetti amministrativi più significativi del bando, poi seguito da Roberto Gallanelli della Direzione Regionale CONTARP, che ha curato i temi operativi di impostazione e caricamento della domanda.

Come nell’edizione precedente, i fondi del bando ISI INAIL sono suddivisi in cinque assi di finanziamento, differenziati in base ai destinatari ed alla tipologia dei progetti che saranno realizzati. Il contributo sarà erogato in conto capitale e può coprire fino al 65% delle spese sostenute per ogni progetto ammesso. Una apposita linea è destinata agli interventi di bonifica dell’amianto. Tra le novità di quest’anno c’è poi una specifica linea destinata ad interventi di miglioramento della salute e sicurezza nell’ambito dei settori pesca e Tessile- Confezione-Articoli in pelle e calzature. Durante l’iniziativa seminariale è stata poi illustrata la campagna informativa nazionale che l’INAIL ha realizzato per promuovere la partecipazione delle aziende, con la proiezione di alcuni video dal titolo #storiediprevenzione,  lanciati anche sui social network, che raccontano la storia di alcune imprese che hanno scelto di investire in sicurezza utilizzando con successo i finanziamenti e dimostrando, così, di credere nel valore della prevenzione sia per la tutela della salute dei dipendenti che per la produttività dell’azienda. Come sempre numerosi gli interventi dei partecipanti, che hanno trovato confronto e risposta ai loro quesiti da parte dei funzionari presenti, sempre molto puntuali e disponibili.

«Ringraziamo ancora i funzionari INAIL per la preziosa opportunità concessaci - dichiara Luciano Vazzano, Segretario territoriale CNA Imperia - Investire nella sicurezza conviene: conviene perché si riducono le possibilità di incidenti e di malattie professionali e si evita di incorrere in sanzioni,spesso molto elevate. È per questo che la CNA, da molti anni, lavora per arrivare alla razionalizzazione dei costi che le imprese devono sostenere per adeguarsi alle normative sulla sicurezza ed incentiva investimenti nella riduzione dei rischi e nel miglioramento della salute e tutela nei luoghi di lavoro. 

E conclude – La CNA offre, infatti, numerosi servizi alle imprese in questo ambito: tra questi ricordiamo la consulenza per la messa a norma dei luoghi di lavoro, degli impianti e dei macchinari, la sicurezza nei cantieri, i documenti di valutazione rischi e la medicina del lavoro. A questi si affiancano i corsi di formazione obbligatori, che vengono organizzati ciclicamente presso le sedi presenti in tutta la Provincia e che rappresentano una formazione reale, non solo un “pezzo di carta” per adempiere a norme burocratiche».

Per partecipare al bando ISI Inail ed al click day contatta l’ufficio Credito CNA ai seguenti recapiti:
0184/500309 – credito@im.cna.itcentroassistenza@im.cna.it Per ulteriori informazioni consigliamo la consultazione del sito INAIL: https://www.inail.it/cs/internet/attivita/prevenzione-e-sicurezza/agevolazioni-e-finanziamenti/incentivi-alle-
imprese/bando-isi-2018.html

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.