Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Avviato a Cuneo il progetto “Pays-aimables” per valorizzare il turismo di paesaggio

Inserito nel Piter “Pays-sages” del programma Interreg Italia-Francia Alcotra 2014-2020 che sarà presentato a Cuneo ad inizio maggio prossimo

Cuneo. Nell’ambito del Piter “Pays-sages”, inserito nel programma Interreg Italia-Francia Alcotra 2014-2020 che sarà presentato ad inizio maggio, è stato avviato ieri il progetto “Pays-aimables”. All’incontro in Provincia a Cuneo erano presenti tutti i partners italo-francesi del progetto, a cominciare dalla Provincia di Cuneo, Nice Metropole, Camera di Commercio di Cuneo, Ente Turismo Alba Bra, Carf (Communauté d’agglomération de la Riviera Française), Camera di Commercio della Riviera ligure, Chambre de Commerce d’industrie de Nice e Cote d’Azur e la Chambre de Metiers e de l’artisanat Alpes Maritimes.

Il tavolo è servito a mettere a punto i dettagli organizzativi per l’avvio e l’avanzamento del progetto, che è il cuore del Piano integrato perché pone come obiettivo la creazione del prodotto “turismo di paesaggio” e lo sviluppo dell’offerta turistica del territorio. Il progetto, che avrà durata di 3 anni, comprende la creazione di una piano strategico generale italo-francese da cui deriveranno piani operativi territoriali per l’Alta Valle Tanaro e l’Alta Langa Montana, per la Riviera e l’entroterra francese, per la provincia di Imperia, oltrechè piani operativi interregionali e transfrontalieri per l’e-bike (bici elettriche a pedalata assistita).

E’ prevista anche la creazione di una rete di operatori turistici specializzati che comprenderà la qualificazione delle imprese turistiche e la promozione del nuovo prodotto turistico transfrontaliero. Si tratterà di operatori capaci di raccontare il territorio in cui vivono e lavorano, un paesaggio propriamente “vissuto” dove l’uomo interviene con le sue opere.

Il “paesaggio” resta, infatti, il filo conduttore di tutto il Piter “Pays-sages”ed è inteso non solo come bellezza e attrattiva naturale, ma soprattutto come occasione per valorizzare un ambiente fortemente antropizzato nelle zone costiere o, al contrario, soggetto ad abbandono e fragilità nelle zone collinari e montane. Le potenzialità offerte con questo progetto saranno l’occasione per una messa in valore del paesaggio sia per chi nei territori continua ad abitare, sia per chi li viene a visitare come turista.

A conclusione del progetto è previsto il Festival del cortometraggio sul tema del paesaggio che sarà curato da Provincia di Cuneo ed Ente Turismo Alba Bra. Il progetto “Pays-aimables” sarà presentato agli operatori del settore nell’ambito dell’evento di lancio del Piter previsto per inizio maggio al Centro Incontri della Provincia di Cuneo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.