Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

«A rischio licenziamento gli autisti italiani a Monaco». ll grido dall’allarme di Roberto Parodi

La legge sicurezza impedisce agli italiani di guidare veicoli Monegaschii sul territorio italiano

Ventimiglia. «La legge sicurezza impedisce agli italiani di guidare veicoli Monegaschii sul territorio italiano. Questo comporta il rischio di licenziamenti per gli autisti di autobus, privati e aziendali. Oltre la perdita di lavoro, di chi fa già questo mestiere, ci sarà la possibilità di perdere l’occasione di nuove assunzioni a favore di residenti francesi in quanto non hanno limitazioni e possono condurre in Italia».

E’ il grido dall’allarme lanciato da Roberto Parodi, della Consulta regionale dei frontalieri.

«Il rischio di multe salatissime e il ritiro del libretto di circolazione o addirittura il sequestro del mezzo comporta una discriminazione verso chi è italiano a favore di autisti di altre nazionalità – aggiunge -. Ricordo che a Monaco ci sono compagnie di trasporto bus turistici,dove lavorano degli italiani. Ci sono molti autisti privati italiani per non parlare di chi guida auto aziendali».

«A quanto, erroneamente, molti pensano non serve una delega da parte del datore di lavoro. Le deleghe sono valide solo per i mezzi Francesi e non Monegaschii perché il principato non fa parte della comunità Europea – conclude il frontaliere -. Ho contattato il Senatore Maurizio Gasparri e in settimana attendo un colloquio con l’onorevole Carlo Fidanza, già autore di una proposta legislativa, per un interrogazione di urgenza al Governo. C’è necessità un immediato intervento legislativo: ogni giorno che passa danneggia fortemente questa categoria».

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.