Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Pasqua rivive la storia del Festival: all’Ariston va in scena “Sanremo Musical” fotogallery

Lo spettacolo sarà riproposto al Roof del Casinò in versione concerto

Più informazioni su

Sanremo. Dal 19 al 21 aprile al Teatro Ariston va in scenaSanremo Musical”, in versione integrale, mentre il 22 aprile al Roof del Casinò sarà in versione concerto. Lo spettacolo sbarcherà poi al Teatro Manzoni di Milano dal 26 al 30 aprile in versione integrale.

«Dopo il debutto del 2018, il palco dell’Ariston è stato ripristinato ed è pronto ad ospitare la nuova versione del musical – dichiara il patron dell’Ariston Walter Vacchino - Il Festival di Sanremo è diventato un musical. E’ un progetto che parte dalla specificità di Sanremo “Città della Musica”. Il Festival della Canzone Italiana, la rassegna Tenco e il Festival del Jazz sono l’espressione del nostro territorio. Il progetto nasce dalla collaborazione tra Casinò Spa e Sanremo Musical Srl. Partendo dall’Ariston riprendiamo il discorso dell’edizione 2018, è un’evoluzione della versione precedente che ha debuttato a Milano al Teatro Nuovo dal 18 al 27 maggio in versione integrale, il 22 giugno al Roof del Casinò di Sanremo e il 22 settembre al teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo, in versione concerto».

«Il musical è un “prodotto”, nato in un camerino dell’Ariston tre anni fa, che ha una valenza artistica, culturale e commerciale sia per il territorio nazionale che per l’estero. Ci saranno tanti artisti e belle canzoni. Ha due formati: uno è un musical classico con una durata di due ore e un quarto, mentre nell’altro i ragazzi ripercorrono le canzoni sotto forma di concerto. La trama racconta la storia di otto giovani aspiranti cantanti e attori, provenienti da varie parti d’Italia che si ritrovano al teatro Ariston di Sanremo per sostenere un provino per entrare a far parte del cast di un musica sul Festival della Canzone Italiana – spiega Walter Vacchino – Non è solo un omaggio alle più belle canzoni che hanno partecipato, è un ripercorrere anche la storia e le evoluzioni del costume italiano negli ultimi settant’anni. Nel musical sono raccontati i sogni, le certezze e le paure di otto giovani artisti che amano il Festival perché è stato la colonna sonora dei loro genitori e dei loro nonni, una storia che forse un giorno li vedrà protagonisti su quello stesso palco dove si sono esibiti i più  grandi interpreti della musica italiana e internazionale».

«La compagnia è a Milano e sta provando la nuova versione musicale e la nuova scenografia. Domani approda all’Ariston dove faranno le prove fino al debutto dello spettacolo. Siamo in fase allestimento, quest’anno abbiamo migliorato i costumi che sono più appariscenti ed interessanti e poi abbiamo aggiunto i successi di quest’anno del Festival di Sanremo, proponiamo il brano della Bertè e “Soldi”. Inoltre sono state inserite anche delle battute simpatiche nuove. Una versione modificata tutta da assaporare» – anticipa la regista Isabella Biffi.

Il cast di Sanremo Musical è composto 8 cantanti che eseguiranno, sotto la direzione di Osvaldo Pizzoli, Gino Zandonà e Silvio Melloni, alcune musiche del repertorio del Festival completamente riarrangiate e realizzate con sonorità moderne, senza stravolgere la riconoscibilità delle canzoni. La scelta dei brani è rappresentata dalle canzoni più conosciute nel mondo (Volare, Con te partirò, La solitudine ed altre) e dalla volontà di raccontare artisti che hanno rappresentato momenti storici e di valore (Dalla, Tenco, Mia Martini). Il tutto sarà accompagnato da 6 ballerini che, sotto la guida del coreografo Giordano Orchi, daranno vita a musiche e movimenti coreografici studiati appositamente per esaltare la danza o sottolineare atmosfere ed emozioni. Presenti anche 2 attori che avranno una doppia funzione di “angeli” e “direttori”, insieme come una sorta di “Grande Fratello” per controllare che i ragazzi non si distraggano troppo e possano raggiungere l’obiettivo prefissato.

La scenografia verrà animata con immagini che raccontano il passare dei tempi della storia del Festival di Sanremo. Ad alta tecnologia, esalterà e trasformerà gli ambienti, passando dal Casinò all’Ariston per raccontare tramite la potenza delle immagini come è cambiata l’Italia, dagli anni 50 ad oggi.

Il musical è realizzato e prodotto dalla Sanremo Musical S.r.l. - Ceo Walter Vacchino, con regia di Isabeau, autori Isabella Biffi e Salvatore De Pasquale “Despa”; produttore esecutivo Matteo Rotondo; musiche e arrangiamenti Osvaldo Pizzoli, Gino Zandonà, Silvio Melloni; videoGraphics Woa Creative Company; coordinatrice Alessia Angelini; edizioni Silvano Guariso e amministrazione Studio Avv. Panni.

«Lo spettacolo sarà riproposto a Milano al Teatro Manzoni dal 26 al 30 aprile - dice infine Vacchino – Inoltre come regalo pasquale abbiamo pensato ad una speciale promo famiglie che prevede 10 euro (+ 1 euro di prevendita) per adulto e 2,50 euro per bambini fino a 14 anni, mentre per gli studenti costerà 10 euro (+ 1 euro di prevendita). E’ un modo per invogliare tutti a venire a vedere questo bellissimo spettacolo adatto a tutti».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.