Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, successo per il team della Gladiator Fighter Academy al Gladiatrix di Torino foto

"Sono felice dell'esperienza che mi arricchisce come insegnante, dandomi la possibilità di allargare i miei orizzonti davanti a discipline, età e persone diverse", ha dichiarato Fabio Emanuele

Ventimiglia. A poche settimane dalla vittoria di Luca Emanuele, soprannominato Macete, al torneo di kickboxing Petrosyan Mania di Milano, il team fratelli Emanuele della Gladiator Fighter Academy A.s.d. di Ventimiglia torna in scena con una squadra rinnovata, che vede per la prima volta tra le sue fila anche ragazze, bambini e atleti di MMA, mixted martial arts.

L’occasione si è presentata al torneo Gladiatrix di Torino, a cui hanno preso parte, oltre al club ventimigliese, anche numerosi club francesi e un atleta proveniente dalla Thailandia. Il team dei fratelli Emanuele ha schierato per la prima volta due ragazze, Elena e Giorgia, 15 anni, nella disciplina del light contact, rivelandosi per entrambe una prima esperienza positiva e molto convincente.

Per la categoria junior è sceso sul ring Giorgio di 11 anni con una prestazione divertente e entusiasmante, capace di far trasparire la sua grande passione per questa disciplina, tanto da fargli ottenere la vittoria contro un avversario di ben due anni più grande di lui.

Vittoria sfiorata da Cezar Postu, atleta di thai boxe di 75kg, che ha debuttato con tanta grinta e colpi molto duri, terminando con una parità che lascia tanta voglia di riscattarsi. Per la categoria 65 kg ha gareggiato l’atleta di thai boxe Danilo Bontempo che conferma le sue qualità centrando la quarta vittoria consecutiva nel contatto pieno.

Si conclude con Fabio Terlizzi che ha gareggiato nella categoria 80 kg della MMA, battendo l’avversario di nazionalità francese. Fabio è allievo della rinomata scuola di brazilian jujitsu di Davide Berardi a Sanremo e da anni allena le tecniche di “striking” con i fratelli Emanuele.

Sono felice del successo, ma specialmente dell’esperienza che arricchisce sia gli atleti sia me come insegnante, dandomi la possibilità di allargare i miei orizzonti davanti a discipline, età e persone diverse“, ha dichiarato il gestore della palestra Fabio Emanuele.

Ringrazio chi ha sostenuto, gli atleti che ci hanno dato fiducia, Alessio Mule, Cemento e Luca Emanuele, Macete, che hanno deposto per un giorno le vesti di atleta per rivestire quelle di coach. Grazie, questo è il team, questa è la vera forza. Siamo pronti per la prossima sfida” conclude.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.