Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, alle “Biancheri” il Concorso Nazionale “PretenDiamo Legalità, a scuola con il Commissario Mascherpa” foto

Una “graphic novel” disegnata e raccontata con il linguaggio dei giovani

Ventimiglia. Un modo nuovo e diverso per avvicinare i ragazzi alla Polizia di Sato, uno strumento efficace e attraente per diffondere la cultura della legalità.  Il fumetto “Il Commissario Mascherpa” è una “graphic novel” disegnata e raccontata con il linguaggio dei giovani che la Polizia di Stato ha abbinato a un concorso destinato agli studenti di tutte le scuole secondarie
italiane.

Ieri agenti della Polizia di Stato incaricati dal questore di Imperia Cesare Capocasa hanno presentato il progetto a un
centinaio di allievi delle scuole medie “Biancheri” di via Roma, a Ventimiglia. Ai partecipanti è stata raccontata e consegnata la prima parte di una storia.

Il Commissario Mascherpa, dirigente del Commissariato calabrese di Diamante, è impegnato in un’indagine per omicidio. Il cadavere di una donna è stato trovato semisepolto in un bosco vicino al paese. L’indagine comincia. Intervengono il medico legale e il pubblico ministero. Scattano le prime intercettazioni telefoniche….

Saranno gli studenti a ideare il seguito della trama e a scrivere la sceneggiatura disegnando una decine di tavole del fumetto o, in alternativa, creando un breve video cinematografico. Tutti lavori prodotti nelle scuole della provincia saranno valutati da una commissione mista di funzionari di polizia e docenti.

I vincitori parteciperanno alle selezioni nazionali e potranno vedere il frutto della loro creatività pubblicato sulla rivista ufficiale della Polizia di Stato “Polizia Moderna” il cui acquisto è disponibile on line.

I poliziotti hanno rivelato agli studenti come si svolgono le indagini nella realtà, quali sono le difficoltà, i rischi,
gli strumenti e i segreti degli investigatori. Qualità importanti oltre alla tecnica sono pazienza, lungimiranza, forza di volontà, spirito di sacrificio.  Nuovi stimoli e nuovi strumenti comunicativi per infondere nei giovanissimi la consapevolezza che i diritti e i doveri sono due facce della stessa medaglia.

I ragazzi potranno sfoggiare e sfruttare tutta la loro fantasia, le capacità, le conoscenze, le abilità ed elaborarle con
originalità per superare le selezioni provinciali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.