Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vallecrosia, sala Polivalente gremita per la tavola rotonda sui talenti femminili foto

Appuntamento organizzato dall'Associazione Nazionale Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana sezione di Imperia – Sanremo

Vallecrosia. Ancora una volta ha incontrato il favore del pubblico la tavola rotonda organizzata, in questa occasione, per celebrare il 110° anniversario della “Giornata internazionale della donna”.

L’Associazione Nazionale Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Ancri) Sezione di Imperia – Sanremo, con il patrocinio del Comune di Vallecrosia ed il coordinamento dell’Assessorato ai Servizi Sociali e alla Cultura, hanno programmato l’appuntamento al quale non è mancata la solita adesione della popolazione della città e località limitrofe.

Lo scorso sabato pomeriggio del 9 marzo, presso la Sala polivalente comunale di Vallecrosia, l’assessore Marilena Piardi ha introdotto l’argomento presentando le altre quattro relatrici presenti. Anna Freducci, counselor filosofico, Beba Molinari, docente di sociologia all’Università Magna Grecia di Catanzaro, il tenente dei carabinieri Maria Rosaria Paduano comandante del nucleo operativo della Compagnia di Ventimiglia, il maresciallo Eugenia Rizza, della stazione carabinieri di Ventimiglia principale.

Molinari ha relazionato sui “Talenti femminili tra resilienza ed innovazione”, cioè sulla capacità del genere femminile a resistere alla scarsa considerazione della società maschilista, sviluppando così le resistenze e le capacità di emergere imponendo, oltre ai talenti, anche le varie sensibilità proprie della donna, moglie, madre oltre che professionista.

La dr.ssa Freducci ha presentato volume “Ci sono donne in Italia che…” edito dall’Ancri che raccoglie quarantasette articoli redatti da Insigniti dell’Ordine i quali illustrano personalità di donne italiane di varie epoche e diversi ceti sociali. La parola è stata poi assunta dal sindaco Armando Biasi il quale ha sintetizzato i valori della celebrazione ed esaltato il ruolo della donna nella società odierna, resiliente ma pure propositiva ed innovatrice.

L’assessore Marilena Piardi ha illustrato la vita della stilista Luisa Spagnoli, protagonista un secolo fa, ma per lunghi anni, della vita economica e culturale del nostro paese. Il tenente Maria Rosaria Paduano, con un articolato excursus sulla presenza delle donne nelle forze armate italiane, ha presentato l’iter con il quale sono state introdotte nell’ambito della Difesa, sottolineando i vari aspetti della peculiare attività.

Il maresciallo Eugenia Rizza, dopo aver brevemente relazionato sul loro impiego sia in campo nazionale che all’estero, è scesa in profondità sulle problematiche, soprattutto psicologiche, che attanagliano il sesso femminile, ma pure maschile, nel relazionarsi con i partner lavorativi e quanto possano fare le forze dell’ordine in merito.

Dopo vari interventi del pubblico la dr.ssa Piardi ha chiuso i lavori con un caldo saluto ed un ringraziamento ai presenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.