Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Triora si candida ai bandi promossi dal Gal Riviera dei Fiori

L'amministrazione del “Borgo delle streghe” vuole garantire il recupero e l’utilizzo dei pascoli montani attraverso azioni di sviluppo delle attività di allevamento

Triora. Il sindaco del Comune di Triora Massimo Di Fazio, si conferma in prima linea nella ricerca di opportunità miranti a garantire lo sviluppo turistico non solo del proprio borgo, ma di tutta l’alta Valle Argentina e lo fa attraverso l’attivazione di partenariati pubblico-privati agendo a tutto campo per accrescere la sua notorietà a livello nazionale ed internazionale.

La storia, la cultura, il territorio, le eccellenze, gli antichi mestieri e le radici di questo borgo vengono promosse e valorizzate attraverso campagne che travalicano le nuove frontiere del turismo esperienziale ed utilizzano nuovi strumenti tecnologici per fidelizzare il turista e andare ad intercettare sempre nuove nicchie di mercato.

E’ all’interno di questa strategia, fortemente voluta dall’amministrazione comunale del sindaco Di Fazio, e sostenuta con entusiasmo dai piccoli imprenditori e dalle associazioni locali, che si collocano le importanti attività che negli ultimi mesi il Comune di Triora ha avviato, affrontando politiche rivolte al risparmio energetico e all’utilizzo di nuove tecnologie, attivando accordi importanti per la mobilità elettrica (auto e biciclette), e per innovative infrastrutture di rete, temi trattati al convegno di Monaco organizzato dall’Associazione Bandiere Arancioni “Pratiche Innovative per un Turismo Sostenibile”.

Ricordiamo inoltre la partecipazione alla trasmissione “Sereno Variabile”, le cui riprese sono state effettuate nei giorni scorsi. Sulla progettazione il sindaco Di Fazio si è concentrato personalmente con un eccellente squadra amministrativa e di tecnici, presentando la candidatura a due bandi promossi all’interno della strategia di sviluppo locale dal GAL Riviera dei Fiori.

Su questi bandi infatti il Comune di Triora ha presentato altrettanti progetti integrati con l’ambizione, grazie principalmente alla collaborazione di enti pubblici e imprenditori privati, di mettere a punto strategie e azioni di valorizzazione del territorio e delle attività economiche che lo sostengono al fine di creare le condizioni per una offerta turistica appetibile e di qualità.

E per fare ciò l’Amministrazione del “Borgo delle streghe” ha deciso non solo di partecipare ma di candidarsi capofila di questi progetti, grazie ai quali da un lato vuole garantire il recupero e l’utilizzo dei pascoli montani attraverso azioni di sviluppo delle attività di allevamento secondo criteri di tutela ambientale e funzionali allo sviluppo dei servizi turistici nelle terre alte e dal’altro mira alla formazione di aggregati territoriali per la gestione del turismo sostenibile.

In entrambi i progetti sono previste azioni di valorizzazione della rete escursionistica locale, su cui il Comune ultimamente ha molto investito inserendo ben due percorsi all’interno della Rete Escursionistica Ligure, e interventi di miglioramento di alcune strutture ricettive del territorio con il fine non soltanto di contrastare l’abbandono dell’entroterra ma con quello, più ambizioso, di promuoverne lo sviluppo.

Lo sviluppo e la promozione del territorio passerà attraverso la creazione di itinerari didattici e ricreazionali che collegheranno il borgo storico e l’”Anello di Loreto” con la foresta Demaniale di Gerbonte, famosa per le sue peculiarità ambientali e gli alberi secolari che la impreziosiscono, attraverso la riqualificazione di aree a pascolo e l’ammodernamento delle aziende zootecniche ancora attive sul territorio, il tutto gestito da aggregati territoriali, costituiti da Enti e imprenditori del territorio, per la gestione del turismo sostenibile.

Questi progetti prevederanno inoltre la realizzazione di infrastrutture necessarie allo sviluppo turistico dell’Alta Valle Argentina come la creazione di un’area camper e il recupero di percorsi pedonali anche la creazione di servizi per e-bikers dedicati agli amanti del turismo “verde” e del turismo “lento”. La riqualificazione inoltre di un centro culturale cittadino, che potrà mettere a disposizione spazi adeguati e sicuri in cui promuovere attività ricreative e culturali durante tutti i periodi dell’anno, garantirà la possibiltà di destagionalizzare l’offerta turistica del borgo.

Partner d’eccezione di questi progetti è il Parco Naturale Regionale delle Alpi Liguri che porterà avanti sul territorio di Triora e dell’Alta Valle Argentina attività di monitoraggio ambientale anche con l’ausilio di strumentazione di ultima generazione e la sperimentazione di una APP fortemente innovativa in grado di garantire servizi e far “immergere” il turista nel cuore della vita e della cultura di questi luoghi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.