Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, l’Orchestra Sinfonica omaggia le donne con un concerto in prima mondiale foto

Sarà diretto da una donna, il maestro Maria Luisa Macellaro La Franca che avrà accanto a sé, come solista al violino, il maestro rumeno Razvan Stoica

Sanremo. In occasione della “Festa delle donne” dell’8 marzo la Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo vuole celebrare questa ricorrenza con un concerto diretto da una donna, il maestro Maria Luisa Macellaro La Franca che avrà accanto a sé come solista al violino il maestro rumeno Razvan Stoica che suonerà un raro stradivarius.

Riviera24- Maria Luisa Macellaro e sinfonica

L’appuntamento è quindi per domani, giovedì 7 marzo, giorno canonico per gli appuntamenti con l’orchestra sanremese. Per l’occasione il direttore artistico e stabile della Sinfonica, Giancarlo de Lorenzo, ha scelto un titolo idoneo: “Tra Irlanda ed Inghilterra, un omaggio alla donna”. La location è quella abituale del Teatro dell’Opera del Casinò, con inizio alle 17.

Il programma prevede:

– Valzer dei fiori di Piotr Ilich Tchaikovsky (1840/1893)

– Concerto per violino ed orchestra di Ina Boyle (1889/1967)

– Sinfonia n° 3 in Fa minore Op. 28 “Irish” di Charles Villiers Stanford (1852/1924)

Il titolo del concerto si riferisce ai luoghi d’origine dei due compositori: la Boyle, nata a morta in Irlanda e Stanford nato in Irlanda e deceduto in Inghilterra. Entrambi vissuti a cavallo fra la fine dell’800 e il primo ‘900. Il “Valzer dei fiori” di Tchaikovsky – tratto da “Lo schiaccianoci” – è invece espressamente dedicato alla “Donna” e alla sua festa.

La musica della compositrice irlandese Boyle è poco eseguita e dunque poco nota la pubblico, anche nella stessa Irlanda. Eppure il suo maestro più famoso, Ralph Vaughan Williams, espresse la sua ammirazione, incoraggiandola a proseguire nella carriera musicale. Il concerto per violino ed orchestra risale al 1933.

Con Sir Villiers Stanford si torna all’800. Egli ricevette una formazione musicale tradizionale “tedesca”, ma sviluppò un forte interesse per le melodie popolari irlandesi ed in quest’ambito scrisse corali, lieder, rapsodie, nonché la Sinfonia n° 3 detta appunto “Irish”. Composta tra il 1886 ed il 1887 fu diretta a Londra da Hans Richter, uno dei più grandi direttori dell’epoca e in seguito replicata a Vienna, Amburgo, Berlino e, nel 1910 con Gustav Mahler, a New York.

Biglietti: in questa occasione solo per le donne, ingresso fissato in 5 €; normale intero, 15 €; ridotto 12 € (solo Soci COOP). Abbonamenti: 10 ingressi, 100 €; 10 ingressi studenti, 20 €; 15 ingressi iscritti ad Associazioni Musicali 120 €.

Biglietti ed abbonamenti sono acquistabili direttamente sul sito www.sinfonicasanremo.it, cliccando su “Info” e quindi su “Prezzi ed Abbonamenti”, oppure direttamente al Botteghino del Teatro del Casinò a partire da un’ora prima dell’inizio del concerto. Gli abbonamenti sono anche prenotabili allo 0184 505764 e ritirabili agli uffici di Villa Zirio in corso Cavallotti 51 (dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.