Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, Lega: i candidati Artioli e Cozza intervengono sui rapporti Comune-Ferrovie dello Stato

"E’ tempo che la politica e la burocrazia pubblica tornino a volgere lo sguardo alle esigenze e ai bisogni dei cittadini"

Sanremo. “I candidati al consiglio comunale della Lega Federica Cozza ed Andrea Artioli pongono l’attenzione sulla tematica relativa ai rapporti tra il Comune di Sanremo e le Ferrovie dello Stato, in ordine al completamento della stazione ferroviaria in esecuzione della convenzione intercorsa, poiché l’inerzia degli ultimi anni si è riverberata negativamente sull’utenza e sulla cittadinanza.

Problematiche aventi ordine di grandezza maggiore, quali il completamento del parking e la sicurezza e salubrità dei locali, sovente abbandonati a sé stessi e degradati a ricoveri provvisori per i meno fortunati o a nascondigli per balordi, si affiancano a disagi apparentemente minori ma che toccano da vicino i residenti della zona. Ad esempio in convenzione era prevista anche la realizzazione di un collegamento pedonale tra via Goethe e i giardini a lato della Chiesa delle Carmelitane, che è stato costruito ed è già anche corredato di ringhiere e corrimani, ma che tuttavia resta chiuso al passaggio da una inferriata.

Nonostante le lamentele dei residenti, che hanno fato anche una petizione al riguardo, il Comune di Sanremo, privo di volontà e capacità politica di affrontare la questione nel suo complesso, ha sempre rimbalzato le responsabilità alle Ferrovie dello Stato. Sarebbe stato invece il caso che si fosse attuato un intervento risolutivo e Artioli e Cozza confidano che la nuova amministrazione, guidata da Sergio Tommasini, uomo di provata capacità e grande formazione, finalmente possa, sostenuta dalla forza ideale della Lega, in sinergia col governo regionale e con quello nazionale, giungere a sbrogliare il bandolo della matassa consentendo il completamento della stazione ferroviaria e di tutte le opere accessorie. E’ tempo che la politica e la burocrazia pubblica tornino a volgere lo sguardo alle esigenze e ai bisogni dei cittadini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.