Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, il Casinò ospita un convegno su “Santuario Pelagos… un Mare da amare”

L’evento è collaterale alla famosa manifestazione "Corso Fiorito-Sanremo in Fiore"

Sanremo. E’ possibile coniugare la tutela dell’ambiente con lo sviluppo turistico? A questa domanda cercheranno di rispondere i sei relatori che interverranno al convegno che si terrà il 9 marzo, dalle 15 alle 18, nella splendida sala privata del Casinò.

Capodoglio (1)

L’evento è collaterale alla famosa manifestazione “Corso Fiorito-Sanremo in Fiore”, riconosciuta con decreto ministeriale tra le più importanti “Manifestazioni Carnevalesche Storiche”. Quest’anno sarà dedicata al Santuario Pelagos, la più ampia zona protetta dell’intero Mediterraneo istituita da Italia, Francia e Principato di Monaco per tutelare i cetacei del Mare Nostrum. Il tema sarà infatti il “Santuario Pelagos: un Mare da amare”, a cui saranno ispirati i carri fioriti presentati da 14 diversi Comuni dell’imperiese.

Il convegno, organizzato dall’Istituto Tethys ONLUS, dalla Guardia Costiera e dal Comune di Sanremo, fornisce l’opportunità di confrontarsi sui temi della sostenibilità ambientale, che prevede lo sviluppo di un turismo consapevole, rispettoso, destagionalizzato, e la salvaguardia delle risorse ambientali. I relatori porteranno le loro esperienze personali ed esempi concreti sull’importanza della tutela dell’ambiente, sottolineando quanto questa rappresenti un valore aggiunto anche per il turismo.

Tema centrale del convegno sarà il Santuario Pelagos e i cetacei che lo popolano, uno straordinario e fragile patrimonio naturale che rappresenta una risorsa per il territorio e un importante valore aggiunto all’attrattività turistica.

Al convegno saranno invitati gli oltre cento sindaci dei Comuni rivieraschi che hanno firmato la Carta di Partenariato con il Santuario Pelagos, le associazioni di categoria e gli altri stakeholder del mare.

INVITO

Il programma (Draft Interventi convegno 9 marzo):

– alle 15, saluti istituzionali
– alle 15.30, apertura del convegno
Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, comandante generale del Corpo delle Capitanerie di Porto
Interventi
Ammiraglio Aurelio Caligiore Capo Reparto Ambientale Marino del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera parla de Il Santuario dei cetacei e la rete dei Comuni italiani aderenti alla Carta di Partenariato dell’Accordo “Pelagos”
Grammenos Mastrojeni, coordinatore per l’Ambiente della Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri. Diplomatico, docente e scrittore parla di “Sostenibile conviene!”
Maria Paola Profumo, presidente dell’AMMM-Mediterranean Maritime Museums Association Mare e sostenibilità ambientale e culturale: dal landscape al seascape
Marco Katzemberger, albergatore, presidente Qualità Parco del Parco Naturale Adamello Brenta (PNAB), consigliere di Federparchi parla di “Tutela dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile per il turismo di domani”
Stefano Donati, direttore Ente Parco Nazionale del Vesuvio parla di “La gestione sostenibile della fascia costiera: buone pratiche dall’esperienza dell’area marina protetta delle Isole Egadi”
Sabina Airoldi, responsabile delle ricerche dell’Istituto Tethys nel Santuario Pelagos parla di “I cetacei del Santuario Pelagos, uno straordinario patrimonio naturale e un’importante risorsa per il territorio”
Modera Sara Moraca, giornalista scientifica
Dibattito
– alle 17. 40 Conclusioni e chiusura
Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, comandante generale del Corpo delle Capitanerie di Porto

Contatti:
Istituto Tethys ONLUS: Sabina Airoldi sabina.airoldi@iol.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.