Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, centro storico al setaccio: i carabinieri scovano un vero e proprio market della droga foto

In manette per spaccio un italiano, catturati 3 ricercati stranieri

Sanremo Nella giornata di ieri i carabinieri della Compagnia di Sanremo hanno passato al setaccio il centro storico matuziano:  sono finiti agli arresti un italiano per detenzione di stupefacenti e 3 persone ricercate.

Da diversi giorni  i militari della Radiomobile, sia in divisa che in borghese, sono intervenuti nei pressi di piazza Santa Brigida, nel cuore della Pigna, scovando, all’interno dell’abitazione di un noto pregiudicato locale, un vero e proprio market della droga.

L’uomo, un 63enne, deteneva in casa, occultata nei cassetti della cucina, nell’armadio della camera da letto e nel comodino, diverse tipologie di stupefacenti in modo da soddisfare un ventaglio di clienti molto più ampio.

Sono stati sequestrati diversi sacchetti in cellophane contenenti complessivamente: 70 grammi di cocaina, 60 di hashish, 105  di marijuana, alcuni spinelli già confezionati, un bilancino elettronico di precisione e materiale vario per il confezionamento dello stupefacente.  

Nella camera da letto sono stati rinvenuti e posti sotto sequestro circa 1900 euro in contanti, provento dell’attività di spaccio. L’uomo, considerata la quantità e tipologia di stupefacente rinvenuto ed i precedenti specifici è finito nel carcere del capoluogo.

Durante le operazioni, i carabinieri hanno svolto dei controlli negli appartamenti adiacenti ed in diverse abitazioni fatiscenti del quartiere, scovando due persone ricercate, un tunisino 30enne rifugiatosi a Sanremo in quanto  colpito da ordine di carcerazione del Tribunale di Gorizia per una pena di 5 mesi  di reclusione per aver violato il provvedimento di espulsione con divieto di rientro e un marocchino 47enne, domiciliato nel centro matuziano, destinatario di ordinanza di custodia cautelare in carcere in aggravamento alla detenzione domiciliare cui era già sottoposto. La settimana scorsa, era stato arrestato in flagranza per evasione dagli stessi carabinieri.

Da ultimo, una pattuglia della Stazione di Sanremo ha eseguito un ordine di carcerazione nei confronti di un pregiudicato rumeno che dovrà scontare 4 anni e 8 mesi per il reato di violenza sessuale aggravata commessa nei confronti di una connazionale minorenne nel 2013.

Gli arrestati sono stati tradotti presso il carcere di valle Armea a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

I militari continueranno a vigilare sulla sicurezza del quartiere storico anche nei prossimi giorni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.