Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Promozione, le decisioni del giudice sportivo

La classifica marcatori dopo 23 giornate

Imperia. Lunga serie di squalifiche nel girone A di Promozione: il giudice sportivo ha punito quindici calciatori, due allenatori, tre dirigenti e una società.

Denis Falzone (Dianese e Golfo) è stato squalificato per cinque giornate in quanto espulso “per aver sputato contro un avversario, a gioco fermo, attingendolo ad una spalla”.

Marco Bondelli (Mignanego) è stato fermato per cinque turni perché “a gioco fermo, inveiva nei confronti del direttore di gara, rivolgendogli un’espressione gravemente irriguardosa; a seguito del provvedimento di espulsione, gli rivolgeva un’espressione ingiuriosa e, al termine della gara, gli rivolgeva un’espressione minacciosa”.

Gianmarco Insolito (Loanesi San Francesco) dovrà saltare tre partite in quanto espulso perché “a gioco fermo, colpiva un avversario con una gomitata al volto, senza conseguenze lesive”.

Tre giornate di stop sono state comminate a Tommaso Valenzise (San Stevese), perché “a fine primo tempo, durante il rientro negli spogliatoi, colpiva volontariamente un avversario con uno schiaffo sulla nuca, senza conseguenze lesive”.

Lorenzo Gerbasi (Taggia) è stato squalificato per tre turni in quanto “calciatore di riserva in panchina, colpiva un avversario sul terreno di gioco, con un pugno al volto, senza conseguenze lesive”.

Filippo Caffieri (Mignanego) è stato fermato per due gare perché “trascorsi 20′ dal termine della gara, entrava indebitamente nello spogliatoio della squadra ospite, insultando e minacciando gli avversari e venendo trattenuto a stento dai dirigenti della predetta società, che poi portavano a risoluzione la questione”.

Luigi Dellavecchia (Voltrese Vultur), Simone Cambiaso (Mignanego), Denis Paquino (Arenzano), Eraldo Kuci (Bragno), Davide Brignoli, Luca Garibbo (Dianese e Golfo), Nelson Piroli (Sestrese), Luca Baroni ed Alessio Gagliardi (Varazze Don Bosco) sono stati squalificati per un turno.

Mauro Pedemonte, allenatore del Mignanego, è stato squalificato per quattro gare in quanto “espulso per proteste plateali nei confronti del direttore di gara, ritardava volontariamente l’uscita dal terreno di gioco e, durante il secondo tempo, si posizionava dietro la recinzione, nei pressi delle panchine, continuando ad inveire nei confronti del direttore di gara, con ripetute espressioni ingiuriose”.

Davide Palermo, allenatore del Celle Ligure, è stato squalificato per due gare. Diego Panetta, dirigente del Mignanego, è stato inibito fino al 23 maggio in quanto “non presente in distinta, ma riconosciuto dall’arbitro, inveiva nei suoi confronti, profferendo gravi ingiurie, anche di stampo omofobo, e proseguendo con ripetute espressioni minacciose. Gli avvenimenti descritti avvenivano in concorso con altre 5/6 persone (tra cui un soggetto indossante abbigliamento della medesima società, non riconosciuto e non identificato dal direttore di gara) che, per tutta la durata della gara, inveivano contro il direttore di gara stesso e lo minacciavano (sanzione aggravata dal fatto che il tesserato era già squalificato fino al 21/03/2019, in relazione ai fatti di cui si era reso protagonista in occasione della gara Arenzano-Mignanego)”.

Maurizio Devenuto, dirigente del Mignanego, è stato inibito fino all’11 aprile in quanto “trascorsi circa 20′ dal termine della gara, entrava indebitamente nello spogliatoio dell’arbitro, profferendo espressioni ingiuriose nei suoi confronti e pretendendo, urlando, che non venisse refertato un provvedimento disciplinare; proseguiva, quindi con frasi ingiuriose nei confronti del direttore di gara ed usciva sbattendo violentemente la porta dello spogliatoio”.

Gerolamo Damonte, dirigente del Legino, è stato inibito fino al 21 marzo. Il Mignanego è stato multato di 200 euro “a titolo di responsabilità oggettiva per il comportamento del proprio dirigente accompagnatore ufficiale nei confronti del direttore di gara e per quello dei propri sostenitori, tra cui due esponenti della società, dei quali uno ingiuriava pesantemente il direttore di gara, che, per tutta la durata della gara inveivano contro il direttore di gara e lo minacciavano”.

La classifica marcatori dopo 23 giornate:

20 reti: L. Anselmo (Bragno)

18 reti: Akkari (Sestrese)

16 reti: Miceli (Ospedaletti)

13 reti: Burdisso (Dianese e Golfo)

11 reti: Fassone (Vallescrivia)

10 reti: Mancini (Arenzano), A. Rocca (Loanesi San Francesco)

9 reti: Boggiano (Voltrese Vultur), Daddi (Loanesi San Francesco)

8 reti: Scappatura (Ospedaletti), Rovella, Botti (Taggia), Romeo (Arenzano/Bragno), Draghici (Serra Riccò)

7 reti: Sofia, D. Vallerga (Celle Ligure), Murabito (Legino)

6 reti: Balestrino (Voltrese Vultur), F. Sturaro (Ospedaletti), Cuneo (Taggia), Zani (Sestrese), G. Insolito (Loanesi San Francesco), Cafferata (Sestrese), Grassi (Mignanego)

5 reti: Grabinski (Arenzano), Torra (Bragno), Salis (Legino), Tarantola (Taggia), Canu (Dianese e Golfo), Di Lorenzo (Loanesi San Francesco), Cutellè (San Stevese), Perrone (Varazze Don Bosco)

4 reti: Poggioli (Serra Riccò), Garassino, Castello (Loanesi San Francesco), Termini (Voltrese Vultur), A. Numeroso (Dianese e Golfo), G. Paini, Guerrieri (Varazze Don Bosco), Guirat (Taggia), A. Anselmo (Arenzano)

3 reti: De Flaviis, Russo (San Stevese), Gerbasi (Taggia), Gagliardi, L. Baroni (Varazze Don Bosco), Brignoli (Dianese e Golfo), Metalla, Pereyra, Damonte, Rusca (Arenzano), Sattin, Mereto (Sestrese), Espinal, Al. Negro, Gambacorta (Ospedaletti), Schirru, Cerato, Siccardi, Avanzi (Legino), Zizzini (Bragno), Limonta (Voltrese Vultur), F. Re (Serra Riccò), Traverso (Vallescrivia), Condorelli (Loanesi San Francesco)

2 reti: Molon (Vallescrivia), Fiuzzi (Taggia), F. Burdo, Bianchi, Ennaouy, Rizzo (Serra Riccò), Giguet, An. Piombo, Alò (Celle Ligure), Nocentini, Pinna, Savaia (Mignanego), Rambaldi, Crudo, Stamilla, Lanteri, El Kamli (San Stevese), F. Insolito (Loanesi San Francesco), Federici, Piroli, Camara, M. Raso (Sestrese), Alasia (Ospedaletti), Colli, Greco, Martini, Garibbo (Dianese e Golfo), Mombelloni (Bragno), Di Mario, Fantoni, Tomao, Dominici (Ceriale), Sulla, Minardi (Varazze Don Bosco), Pereyra (Arenzano), Semperboni, Spadoni (Legino), Siri (Voltrese Vultur)

1 rete: Gentile, G. Insolito, Pisano, Prinzi, Antonelli (Loanesi San Francesco), Lanzalaco, Rolando (Arenzano), Cambiaso, Zizzi, Bondelli, Brema (Mignanego), Piccolo, E. Burdo, Ciccia, Rizzo, Orero, Ottolini, Gazzo, Poggioli (Serra Riccò), Illiano, Gervasi, Setti, Donà, Michero, Gloria, Cutuli, Ricotta, Licata (Ceriale), Angius, Ferrari, Calautti (Voltrese Vultur), Saporito, O. Rampini, F. Baroni, Fazio, G. Maralino (Varazze Don Bosco), L. Vassallo, Calandrino, Piazza, Mrahi (Dianese e Golfo), Orcino, Casali, Damonte, E. Rampini, Camara, Termini, Fiorito (Celle Ligure), N. Rossetti, Leto, Amirante, Matranga, El Atiki, Torre, Prestia (Vallescrivia), Pili, Majid, Morielli, Balbi (Legino), Gallo, Pesco, Rosso, Salmaso, Minghinelli, Ravoncoli (Taggia), Pizzorni, Stefanzl (Bragno), G. Calvini, B. Raguseo, G. Brizio (San Stevese), Ansaldo, Gjoka, Di Sisto, Stilo (Sestrese), Cadenazzi, Ambesi, Ventre, Cassini (Ospedaletti), Vassallo (Bragno)

Autoreti: 1 Ippolito (pro Varazze Don Bosco), Maralino (pro Loanesi San Francesco), Rolando (pro Voltrese Vultur), Al. Negro (pro Vallescrivia), Ferrada (pro Celle Ligure).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.