Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, vertenza Rivieracqua i sindacati lanciano l’allarme: «Stagione balneare a rischio» foto

Cgil, Cisl e Uil compatte: «Un problema che riguarda il territorio, non solo i lavoratori ridotti all'osso e senza garanzie»

Imperia. Per i sindacati quella di Rivieracqua non è una vertenza che riguarda solo i 45 lavoratori (tra dipendenti diretti, interinali e distaccati  dai comuni) ma l’intero territorio: a rischi c’è la stagione balneare viste le difficoltà in cui versa il consorzio provinciale dell’acqua pubblica i cui vertici hanno presentato in Tribunale un Piano concordatario per rientrare dai 6 milioni di debiti accumulati con le imprese fornitrici e non solo.

sindacati rivieracqua

Claudio Bosio (Cisl)

Fulvio Fellegara e Claudio Bosio rispettivamente segretario provinciale Cgil e Cisl e Ferruccio Secchi (Uiltec) non lanciano l’allarme: «La stagione balneare a rischio e con essa l’economia dell’intera provincia perché la società non funziona e i lavoratori sono sottoposti a orari massacranti pur dovendo ricevere, per esempio, ancora parte delle tredicesime. Gli impianti non possono funzionare senza gli addetti e in caso di guasti non è detto che ci siano le risorse economiche per far fronte a eventuali emergenze. Il depuratore di Imperia che funziona a singhiozzo? Non abbiamo notizie dirette ma indubbiamente sta subendo tutte le problematiche che coinvolgono il consorzio».

Ferruccio Secchi (Uil)

Da luglio è aperta sul tavolo della Prefettura la procedura di raffreddamento  per scongiurare lo sciopero che, però, stando così le cose sarebbe un’arma spuntata. «Più facile -dicono i vertici provinciali della Triplice – che si arrivi a un presidio per far emergere in tutta la gravità un problema che mette e repentaglio centinaia di posti di lavoro non solo quelli direttamente coinvolti».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.