Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Festival Printemps des Arts apre con Kagel e Beethoven

E' il dialogo tra Novecento e contemporaneo da un lato e le pagine monumentali del repertorio dall’altro, dialogo animato anche da conversazioni musicali che fanno da preludio ai concerti

Monaco. Cifra del Festival Printemps des Arts di Monte-Carlo da sempre è il dialogo tra Novecento e contemporaneo da un lato e le pagine monumentali del repertorio dall’altro, dialogo animato anche da conversazioni musicali che fanno da preludio ai concerti.

L’apertura, infatti, venerdì e sabato, è consacrata a Beethoven – includendo alcuni incontri di riflessioni e discussioni musicologiche – e ruota intorno all’integrale dei concerti per pianoforte, ma non rinuncia all’accostamento con pagine di Mauricio Kagel laddove le percussioni la fanno da padrone.

Protagonista dell’integrale nel duplice ruolo di pianista e direttore sarà François-Frédéric Guy che parteciperà anche a un incontro col pubblico il sabato mattina. A chiudere il weekend domenica saranno invece i quartetti di Beethoven nell’esecuzione del Quartetto Parker che apre così un altro percorso all’interno del Festival, ancora all’insegna di Beethoven, stavolta camerista.

Il Printemps des Arts prosegue fino al 14 aprile con due prime assolute, e il pianismo romantico di Chopin, Schubert, Mendelssohn, Liszt, Fauré e la BBc Symphony Orchestra diretta da Peter Eötvös.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.