Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Commissione antimafia regionale, Salvatore (M5s) e Garibaldi (Pd) rispondono a Viale foto

"Vogliamo istituire una prima Commissione di studio della criminalità organizzata in Liguria che sia immediatamente operativa e che abbia una durata minima di sei mesi"

Genova. Tra Alice Salvatore del M5S e Luca Garibaldi del PD, cioè i due proponenti delle proposte di deliberazione sulle commissioni regionali sul fenomeno mafioso in Liguria, c’è pieno accordo già da tempo sul percorso.

“Abbiamo già predisposto il testo unificato e condiviso, pronto per essere votato in Commissione: stiamo aspettando da mesi che la commissione sia finalmente convocata”, sostiene la capogruppo regionale Alice Salvatore.

“Pronti anche domani mattina ad approvare il testo, sta alla maggioranza che per mesi è invece rimasta ferma, nonostante i nostri solleciti, far proseguire i lavori in Commissione per ratificare il documento”, commenta a sua volta Luca Garibaldi del PD.

“Vogliamo istituire una prima Commissione di studio della criminalità organizzata in Liguria che sia immediatamente operativa e che abbia una durata minima di sei mesi, fino al termine di questa legislatura, e predisporre la legge regionale affinché sia istituita finalmente una Commissione regionale antimafia permanente, con funzioni di studio e di inchiesta, a partire dalla prossima legislatura” – commentano insieme i due proponenti delle opposizioni.

“È necessario che Viale è la sua maggioranza facciano seguire alle dichiarazioni i fatti: da un anno avremmo potuto avere già questo prezioso strumento in una regione dove la criminalità organizzata è presente e radicata da tempo”, concludono Alice Salvatore e Luca Garibaldi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.