Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coldirodi, un paese in festa per l’inaugurazione della scuola a “impatto 0″ fotogallery

Nella frazione di Sanremo sono stati ultimati i lavori alla Giovanni Semeria

Sanremo. Un intero paese in festa questo pomeriggio nella frazione di Coldirodi per l’inaugurazione dei lavori che hanno trasformato la scuola Giovanni Semeria di via Umberto in un istituto a “impatto 0″.

Ospedaletti - Loanesi, i goal

I lavori, messi in atto dall’amministrazione comunale all’interno del piano scuole che ha visto un investimento di oltre 8 milioni di euro (cofinanziati dal ministero), hanno reso ecosostenibile sotto il profilo energetico le elementari e medie collantine grazie a un nuovo cappotto termico, il tetto rifatto e nuovi infissi a risparmio energetico costati alle casse pubbliche 690 mila euro.

E’ il terzo anno consecutivo che questa scuola conosce un’inaugurazione. Nei precedenti due anni, infatti, sono stati realizzati una biblioteca e un laboratorio didattico. “Siamo orgogliosi di trovarci in una scuola sempre più all’avanguardia, la quale spinge noi insegnanti a lavorare perché cresca”, spiega una maestra visibilmente emozionata.

Tantissimi i bambini e i loro genitori che hanno partecipato all’evento dedicato all'”inaugurazione” del plesso distaccato dell’istituto Sanremo-Ponente. Presente anche il sindaco Alberto Biancheri (al quale gli alunni hanno dedicato disegni e un piccolo teatrino), la vice sindaco Costanza Pireri, l’assessore Biale, le insegnanti, la direttrice scolastica, il maresciallo dei carabinieri Rivano e i consiglieri Alessandro Marenco e Giovanna Negro.


“E’ un momento che mi porterò nel cuore per sempre, mi avete commosso e ci avete dato un senso, ha commentato il primo cittadino di fronte alle famiglie. Avete ringraziato tanto l’amministrazione, ma non abbastanza i dipendenti comunali che hanno trovato le risorse ministeriali ed europee, le quali hanno permesso questi lavori. Siamo intervenuti in venticinque plessi e lo abbiamo fatto perché da parte nostra era un dovere”.


(Il consigliere Alessandro Marenco)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.