Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Caso processionaria a Bordighera, Lorenzi e De Vincenzi: “Esempio di miopia dell’amministrazione Ingenito”

"Il programma elettorale di Civicamente Bordighera prevedeva una Commissione Permanente del Verde con professionalità esperte per assicurare che il verde fosse curato, valorizzato e rinnovato"

Bordighera. “In quasi tutte le cose, un’oncia di prevenzione vale quintali di cure. Nel nostro piacevole clima, ad ogni inizio di primavera si parla con timore della discesa dai pini (e dai cedri) della processionaria perché i suoi peli urticanti possono creare problemi per le persone e gli animali.

Pochi giorni fa così è successo a Bordighera. Eppure, anche per la processionaria è diventata possibile da diversi anni una prevenzione efficace, che però non inizia spontaneamente richiede il farsi domande, analizzare risultati, chiedere aiuto agli esperti, investire fondi” – fanno sapere  Mara Lorenzi per Civicamente Bordighera e Luca De Vincenzi.

“Altri lo hanno fatto o lo fanno. Quando uno cerca sul web, vede che Finale ha iniziato ad applicare l’endoterapia preventiva nel 2016, e che nel 2017 l’assessore competente poteva dichiarare “vinta la lotta contro la processionaria” (anche se le applicazioni devono continuare in modo sistematico per mantenere i risultati). Sempre usando endoterapia preventiva, Ceriale sta completando “il programma pluriennale nella lotta alla processionaria” che –guarda caso— è iniziato con i pini delle scuole e quelli del parco giochi.

Nella stessa direzione sta lavorando Borghetto (Sv), e si trovano indicazioni di piani d’azione a Sanremo e a Ventimiglia. Ma non c’è parola su Bordighera. Questo dice che l’amministrazione non ha piani per gestire il patrimonio verde, perché se li avesse, il problema della processionaria sarebbe comparso come una priorità nell’agenda. Per evitare che bambini soffrano, che si abbattano alberi con troppa facilità, che non ci sia un piano strutturato per le ripiantumazioni, la gestione del verde deve esser messa a sistema.

Nel 2014 avevamo chiesto in Consiglio comunale un censimento del patrimonio verde per poter dare continuità al passato, un regolamento del verde per gestire il presente e un piano del verde per investire in un certo tipo di futuro. Mozione bocciata. Il programma elettorale di Civicamente Bordighera prevedeva a pag. 13 una Commissione Permanente del Verde con professionalità esperte per assicurare che il verde di Bordighera fosse curato, valorizzato, e rinnovato per tornare ad essere degno della sua storia gloriosa. Ma, tristemente, pare che anche su questo Bordighera preferisca continuare a navigare a vista”- affermano Mara Lorenzi per Civicamente Bordighera e Luca De Vincenzi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.