Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bordighera ospita una mostra dedicata a tre grandi artisti: Pompeo Mariani, Claude Monet e Ennio Morlotti

"Cercheremo di dare ancora più lustro alla città ed a Villa Mariani"

Bordighera. Venerdì 1 marzo il sindaco di Bordighera, Vittorio Ingenito, alla presenza di Daniela Gandolfi, in rappresentanza del Museo Bicknell, e di Francesco Verrando, quale referente dell’Associazione Caduti e Dispersi in Guerra, proprietaria della Villa Etelinda, e di Carlo Bagnasco, ha dato rassicurazioni e la certezza sulla mostra che vedrà protagonista un’importante opera di Claude Monet, di proprietà del Museo Marmottan di Parigi, all’interno della Villa della Regina Margherita di Savoia.

“Ognuno di noi ha espresso i propri progetti ed i programmi che si intendono attuare per mettere in evidenza le rispettive importanti realtà museali. Nelle prossime settimane verranno date maggiori informazioni a tutti gli organi di stampa e di divulgazione culturale – fa sapere Carlo Bagnasco - Villa Pompeo Mariani, per l’occasione, ospiterà all’interno dell’Atelier dell’artista, uno dei più importanti sopravvissuti di pittori dell’800, a livello mondiale, una mostra dal titolo: ”Pompeo Mariani, Claude Monet, Ennio Morlotti, tre grandi artisti: un unico
denominatore, la Liguria ed il suo estremo ponente”.

In tale mostra saranno presenti alcune importanti opere di Pompeo Mariani e di Ennio Morlotti, per quanto riguarda Claude Monet, si farà riferimento all’opera esposta in Villa Regina Margherita a Bordighera ed a quelle presenti nel Castello dei Doria a Dolceacqua, mentre nel Parco di Villa Pompeo Mariani, si potranno ammirare i punti prescelti da Claude Monet, per eseguire tre suoi capolavori ed i Due Ulivi da lui immortalati nel 1884. Questi tre grandi artisti, del panorama mondiale, hanno scoperto la Liguria e Bordighera in tempi diversi. Uno di loro, Pompeo Mariani, già nel 1889 soggiornò a Bordighera per poi eleggerla a sua città di adozione a partire dal 1909 fino alla sua morte avvenuta nel 1927,eseguendo opere di eccezionale levatura; Claude Monet per quasi tre mesi l’immortalò in 34 tele; Ennio Morlotti a partire dal 1960 la frequentò assiduamente creandovi un atelier di riferimento ed iniziando proprio a Bordighera un’importante tappa del suo percorso artistico”.

“Cercheremo, grazie a questo importante evento, di dare ancora più lustro a Bordighera ed a Villa Mariani, mettendo in evidenza altri importanti artisti, amici di Pompeo Mariani, che con le loro opere ne hanno valorizzato gli esterni e gli interni quali: Alessandro Mazzucotelli, Giovanni Lomazzi, Eugenio Quarti, Carlo Zen, Paolo
Troubetzkoy, Frederic Remington, Pietro Canonica, Pelizza da Volpedo e molti altri. Nei pomeriggi e nelle serate estive saranno organizzate conferenze ed eventi collaterali” – conclude.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.