Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, al Teatro del Casinò va in scena il monologo teatrale sulla storia di Gianluca Firetti

Appuntamento il 15 marzo alle 17 e alle 21. Gli incassi saranno devoluti alla Lilt

Sanremo. Un’ora e un quarto di teatro intenso che commuove, cioè smuove dentro il meglio di noi stessi, apre mente e cuore alla possibilità di una vita bella, vissuta nella gioia. E’ questo quanto avverrà venerdì 15 marzo al Teatro del Casinò con due repliche alle 17 e alle 21 (al mattino rappresentazione riservata alla scuole superiori di Sanremo) con il monologo teatrale “Spaccato in due”, tratto dal libro di Gianluca Firetti e don Marco D’Agostino avente il medesimo titolo.

“Spaccato in due” è la storia di un giovane di Cremona, Gianluca Firetti, morto a solo 20 anni per un tumore osseo. Gianluca ha appena compiuto 18 anni. Dopo un allenamento di calcio avverte un forte dolore al ginocchio. Una serie di accertamenti ed arriva la diagnosi: osteosarcoma, tumore alle ossa. Inizia un lungo percorso di dolore che lo porta alla morte dopo poco più di due anni. Qualche mese prima di morire Gian incontra un sacerdote con il quale allaccerà una profonda amicizia. La forza di Gian davanti alla malattia, colpiranno profondamente il sacerdote, don Marco D’Agostino, al punto di rimettersi completamente in discussione. I due decidono di scrivere un libro, in cui parlano del dolore, della morte, della speranza, della Fede, nasce così “Spaccato in due” giunto ormai alla quinta ristampa.

La Parrocchia di San Siro in Sanremo, durante i festeggiamenti patronali 2018, ha effettuato un percorso sui “santi della porta accanto” e tra loro ha scoperto la straordinaria figura di Gianluca Firetti. Don Marco D’Agostino, Federico Benna (l’autore del monologo) ed altri amici sono scesi apposta da Cremona per essere presenti alla Celebrazione Eucaristica in ricordo di Gian che si è svolta nella Basilica di San Siro il 1 luglio 2018. Nella stessa estate hanno anche partecipato al campo estivo giovani e adulti dell’Azione Cattolica in cui hanno portato la loro toccante testimonianza. E’ nata così un’amicizia con alcune persone che ha portato al desiderio comune di rappresentare anche a Sanremo, al Teatro del Casinò, questo monologo che racconta la storia di Gian e che sta coinvolgendo migliaia di giovani e di famiglie in tutta Italia.

Grazie alla collaborazione del Casinò di Sanremo e al patrocinio del Comune di Sanremo, il monologo sarà quindi rappresentato venerdì anche a Sanremo, messo in scena dall’attore e docente Federico Benna, con la regia di Danio Belloni della compagnia teatrale “Spazio Mithos” di Cremona.

L’ingresso sarà ad offerta libera (minimo € 5,00) e il ricavato verrà in parte devoluto alla Lilt di Sanremo (Lega Italiana per la Lotta ai Tumori).

I biglietti per gli spettacoli del pomeriggio (alle 17) e della sera (alle 21) sono prenotabili presso il negozio di biancheria per la casa “Arredotex Monte” in Piazza Eroi Sanremesi 14 a Sanremo. Il giorno stesso dello spettacolo i biglietti saranno acquistabili direttamente alla biglietteria del teatro del Casinò, da un’ora prima dell’inizio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.