Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

#Sanremo2019, Fabio Rovazzi ruba le chiavi del camerino a Baglioni e diventa “distruttore artistico”

L'esibizione dello youtuber con Claudio Baglioni e Fausto Leali

Sanremo. Dopo aver condotto la scorsa edizione di Sanremo Giovani accanto a Pippo Baudo, Fabio Rovazzi ritorna sul palco dell’Ariston come ospite. Il 24enne, ribattezzato “uomo tormentone” per i suoi successi musicali, da molti definito il Fiorello dei millenials, è uno dei protagonisti della 69esima edizione del Festival della canzone italiana.

La sua esibizione fa parte di un “momento ignorante” che incomincia dal finto furto delle chiavi del camerino di Claudio Baglioni. La prima canzone portata in scena dello youtuber, ribattezzato “distruttore artistico”, è stata Andiamo a comandare, terminata la quale tutti iniziano ad abbandonarlo, a partire dalla madre che gli fa i complimenti prima di confessargli apertamente  che forse non è all’altezza del compito.

La gag continua con il direttore d’orchestra che gli boicotta il brano successivo e così Fabio si ritrova con un solo violinista a fargli da spalla nella lettura del suo brano più famoso.

Colpo di scena e brividi di freddo per l’intrusione di Fausto Leali che corre sul palco urlando “questo Festival è truccato”, prima di essere scortato via dai bodyguard. Ma per poco. Il duo, che in settimana era stato notato nella Città dei Fiori, si riunisce e unisce a Baglioni che intanto si libera per improvvisare sulle note elettroniche e dei sintonizzatori Faccio quello che voglio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.