Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, gli abissi protagonisti alla scuola Calvino con il progetto “Uomo aria mare” foto

Gli alunni hanno appreso e migliorato le tecniche natatorie, conosciuto e sperimentato le tecniche di base di salvamento e fatto due lezioni di sub

Sanremo. “Gli alunni delle quattro seconde della scuola secondaria di primo grado Italo Calvino dell’istituto comprensivo Sanremo Centro Levante, hanno appena concluso la prima parte del progetto “Uomo aria mare” che li ha visti partecipare attivamente a diverse attività sportive legate all’acqua presso la piscina comunale”  spiega la referente Professoressa Daniela Bordoli.

“Gli alunni, seguiti dai docenti e dagli istruttori di nuoto di SportManagement, Francesca e Mattia, hanno appreso e migliorato le tecniche natatorie, con 8 lezioni di nuoto, giocato a PallaGol, iniziando a conoscere le diverse nuotate e le tecniche del gioco. Con l’intervento del maestro di Salvamento federale Marco Faieta (F.I.S.A), hanno conosciuto e sperimentato le tecniche di base di salvamento e le nozioni da tenere sempre presenti per nuotare in tutta sicurezza. Il percorso natatorio in piscina si è concluso con due lezioni di sub, tenute dall’istruttore Vincenzo Russello, coadiuvato da Giulia Russello ed Elena Fontanesi.

Durante l’incontro introduttivo Vincenzo ha presentato la disciplina e l’attrezzatura, oltre ad affrontare argomenti complessi quali il principio di Archimede, la legge di Torricelli, il rapporto dell’acqua con il calore, la luce, il suono, che verranno approfonditi in classe dagli insegnanti di Scienze. Durante la prova pratica in piscina gli alunni hanno sperimentato gli erogatori, le bombole, le pinne, alternando le discese subacquee allo snorkeling. La sperimentazione diretta dell’attività subacquea ha permesso agli alunni di sentire come si fa a compensare lo schiacciamento dei timpani, a vivere l’emozione di “respirare” sott’acqua. E’ piaciuta anche molto l’esperienza dello snorkeling,  una rilassante passeggiata a pelo d’acqua, da ripetere sicuramente per tutta l’estate!

Sono iniziati anche gli approfondimenti di carattere letterario e scientifico sul tema del mare. Il console del Mare Giovanni Manuguerra, ha iniziato a  parlare ai ragazzi di Santuario Pelagos, cetacei,  squali e letteratura del mare. Con la sua grande passione e la sua capacità di coinvolgimento incanta i ragazzi e li stimola a guardare con occhi diversi e più attenti il nostro ambiente, per rispettarlo e amarlo ancora di più. Gli argomenti saranno poi motivo di approfondimento con lavori di sintesi con power point e filmati realizzati dai ragazzi. Alcuni stanno preparando racconti e poesie del mare, da presentare a fine anno e durante la giornata mondiale della poesia, il prossimo 21 marzo. Il progetto è inclusivo e permette il completo coinvolgimento dei bambini diversamente abili.

Ringraziamo Sportmanagement e gli istruttori Francesca e Mattia, Marco Faieta (Maestro di Salvamento FI.S.A.), Vincenzo e Giulia Russello (Istruttori federali Sub), Gianni Manuguerra e i consoli del Mare che credono in questo progetto e ci aiutano ogni anno a realizzarlo al meglio.

Le attività Uam continueranno con  “Il Surf a scuola”, con Andrea e Silvia del Cubo, “la Pesca Sportiva a scuola!”, con Mattia Ferrari e “Al Milanes in Mar”, “Remare a Scuola!”, con l’a.s.d. Canottieri Sanremo, “La Vela a Scuola!” con Veladoc, le uscite didattiche mirate sul territorio, la costruzione di imbarcazioni (Tecnologia), i disegni a tema marino (per concorso YCS), le poesie e i racconti di Mare degli alunni.

La scuola è cultura, e far vivere ai giovani esperienze ricche di contenuti è senz’altro il modo per interessarli, motivando curiosità e desiderio di apprendere. Si parla in questo caso di apprendimento significativo, che diventa davvero patrimonio della persona”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.