Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, cinque anni di amministrazione che guardano al futuro. Biancheri: “Siamo vincenti” fotogallery

Al cinema Centrale una folla per l'incontro pubblico con il sindaco

Sanremo. I giovani, con i loro videomessaggi di ringraziamento e sostegno al sindaco, hanno aperto la convention di Alberto Biancheri che si è tenuta questa mattina al cinema Centrale.

riviera24-La convention del sindaco al cinema Centrale alberto biancheri

Una folla di persone ha riempito platea, galleria e anche la vicina sala del Tabarin per ascoltare le prime parole della campagna elettorale del primo cittadino in carica.

«Sarei stato poco credibile se avessi iniziato la campagna elettorale sei mesi fa – ha esordito il sindaco -, quando ancora avevamo da chiudere su alcuni progetti fondamentali per la città».

«Nel 2014 abbiamo iniziato ad amministrare Sanremo. Abbiamo affrontato una situazione difficile fatta di tagli alle risorse, progetti bloccati da anni e altri da creare. Abbiamo interpretato questo incarico con l’entusiasmo e l’impegno che dovevamo alla nostra città e ci siamo rimboccati le maniche. A distanza di quasi 5 anni possiamo dire con orgoglio che siamo riusciti a portare a termine tanti progetti. Sanremo, grazie a l lavoro di tutti, amministrazione, uffici comunali, cittadini, associazioni e imprese, è oggi una città più dinamica e intraprendente, più sostenibile e aperta al mondo. Tanto lavoro è stato fatto e molto ne vogliamo ancora fare. Continuiamo, passo dopo passo, con l’ascolto, la partecipazione, la progettualità e le risposte concrete».

Il sindaco ha quindi illustrato tutte le grandi e le piccole opere intraprese: quelle per lo sport, dagli interventi di manutenzione della pista d’atletica al progetto del Palazzetto dello Sport i cui lavori, si stima, inizieranno a metà 2019; quelle per le scuole, con la messa in sicurezza, l’ampliamento e l’ammodernamento di più di 25 istituti; quelle per la riqualificazione degli spazi pubblici, il patrimonio storico e l‘arrivo di nuovi servizi, anche per la persona, quali il pit stop per le neo-mamme al Palafiori, il distaccamento dell’anagrafe a Coldirodi e Bussana, l’apertura dello sportello di prossimità nel corso dell’anno come la messa in opera del progetto di assistenza domiciliare per gli anziani.  Senza dimenticare i progetti per lo sviluppo territoriale che, coinvolgendo le fondamentali risorse dei privati, porteranno a importanti costruzioni: primo fra tutti, il restyling del porto e poi the mall,  Portosole e anche un green park e l’area camper a Pian di Poma.

Non sono mancati e non mancheranno interventi realizzati grazie ai fondi europei che «hanno già portato a una prima tranche di nuovi punti luce in centro e nelle frazioni – ha aggiunto Biancheri -. Se ne contano già 672 in più e altri 370 arriveranno nel corso del 2019. Abbiamo anche portato l’acqua dove non c’era, come a San Romolo. Sono 5 anni che facciamo un lavoro enorme, che facciamo un mazzo così. Partendo da una difficile situazione finanziaria, abbiamo investito 63milioni in opere pubbliche, riducendo l’indebitamento del Comune di 20 milioni di euro. Quando parliamo di Palazzetto dello Sport, Mercato annonario, rotonda delle Foce, rendiamoci conto che non ci saranno più in nessun programma elettorale perché noi li avremo messi in piedi. Stiamo inoltre portando avanti l’Auditorium del Parco Alfano, 16 anni ci sono voluti, sembrava il sogno di tutti, e noi ci siamo riusciti. Stiamo lavorando su tante grandi opere e tante altre cose che vogliamo concretizzare».

Un discorso a parte meritano il servizio di raccolta differenziata porta a porta e la questione sicurezza: «Abbiamo attuato la più grande rivoluzione ambientale che è stata mai fatta nel Ponente Ligure, la quale ci ha permesso di portare in discarica diecimila tonnellate di rifiuti in meno e raggiungere il 60% di differenziata in un anno e mezzo dal via. Ovviamente possiamo migliorare e tutti i consigli sono ben accetti ma mi viene difficile farlo da chi ha sbancato le colline per 40 anni. Lo stesso vale per il discorso sulla sicurezza, con l’ampliamento dell’apparato di videosorveglianza, il daspo urbano, il rafforzamento dell’organico delle forze dell’ordine che ha portato anche al ritorno del vigile di quartiere. Non ultimi la lotta all’abusivismo commerciale con l’annesso sgombero degli abusivi nell’area del mercato settimanale, operazioni nate grazie alla stretta cooperazione tra forze dell’ordine e polizia municipale».

«Ecco – ha sottolineato il primo cittadino -, su questi aspetti non voglio farmela menare da nessuno e lasciamo le polemiche da parte, mettiamo al centro quello che ci sta davvero a cuore, la nostra Sanremo. Questa campagne si vince con tutti noi e voi insieme, andiamo avanti insieme, il cambiamento continua con nuove sfide da vincere per una Sanremo ancora più bella, intraprendente, sostenibile e aperta al mondo».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.