Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ricettazione e falsificazione: cinquantenne ventimigliese finisce in galera

Dovrà scontare quattro anni e dieci mesi in carcere oltre a pagare una multa di 1400 euro

Ventimiglia. La Polizia di Stato ha arrestato ieri a Ventimiglia un cinquantenne italiano residente nel quartiere Gianchette. L’ordine di esecuzione è arrivato direttamente dall’Autorità Giudiziaria imperiese ed è l’effetto di un cumulo di pene derivante da condanne per reati di ricettazione, falsità in scrittura privata, falsità in titoli di credito. Tutti reati commessi alcuni anni fa a Ventimiglia.

Gli agenti del commissariato di Pubblica Sicurezza di Ventimiglia hanno eseguito subito la misura. Dopo i necessari accertamenti hanno individuato il suo attuale domicilio di fatto, diverso da quello della residenza ufficiale nel centro storico medievale di Ventimiglia Alta.

Il soggetto, pluripregiudicato per gravi e ripetuti reati contro la persona e il patrimonio, è stato rintracciato nella sua abitazione, nel popoloso quartiere Gianchette, ai margini del centro cittadino. L’uomo, originario della Sicilia, non ha opposto alcuna resistenza forse già consapevole del suo destino. Dovrà scontare la pena della reclusione in carcere di quattro anni e dieci mesi oltre a pagare una multa, penale, di 1400 euro. Nella serata di ieri è stato associato alla casa circondariale di Sanremo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.