Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nel deserto del Sahara a bordo di una Panda, l’avventura di due sanremesi foto

Sabato Gabriele Cartolano e Francesco Filippi salperanno dal porto di Genova per partecipare alla nuova edizione del Sahara Racing Cup

Sanremo. «Manca poco e siamo prontissimi». Così Gabriele Cartolano e Francesco Filippi a pochi giorni dalla partenza per il Sahara Racing Cup 2019. I due giovani sanremesi, rispettivamente 30 e 29 anni, sabato salperanno dal porto di Genova alla volta di Tunisi per intraprendere un’avventura mozzafiato nel deserto che attraverseranno a bordo di una Panda vecchio modello.

«L’idea è nata circa un anno fa durante un aperitivo – raccontano –. Abbiamo letto un articolo che parlava di questa gara e ci ha subito colpiti. Ci siamo detti: “Sarà una figata, perché non partecipare?”.. Non Appena è uscito il bando ci siamo iscritti, eravamo i primi e parteciperemo con il numero 01. Non vediamo l’ora di partire!»

Dopo mesi di test sulle strade dell’entroterra, il CF Para Racing Team – questo il nome con cui la coppia di piloti amatoriali prenderà parte al raid –, domenica arriverà nella capitale della Tunisia da dove poi si dirigerà verso Hammamet, località da cui lunedì inizierà la competizione vera e propria.

«Abbiamo acquistato la panda da due ragazzi appassionati che hanno partecipato a una manifestazione simile lo scorso anno – spiegano –. Una particolarità: non ha la trazione posteriore ma solo due ruote motrici e saremo gli unici a partecipare con questa tipologia di vettura. Vi abbiamo fatto qualche modifica, predisponendola a tutti i sistemi di sicurezza previsti dal regolamento».

Con il loro super pandino, Cartolano e Filippi si contenderanno il titolo sfidando altri 30 equipaggi (italiani e non) lungo sei tappe di puro off-road tra le dune del Sahara, da Hammamet a Douz. «Si tratta di una gara sperimentale dove faremo prevalere il valore ludico – aggiungono –. Useremo bussole, cartine, goniometri cercando di creare la nostra strategia».

Aperta soltanto a Fiat Panda 4×4, fuoristrada 4×4 generici, moto e quad, la competizione, che è riconosciuta da Aci Sport,  si svilupperà allo stesso modo di un Rally Raid, con Way Point da rispettare e un folto road book da seguire. «Il raid – proseguono – prevede stage creati con difficoltà progressiva e molto diversi fra loro che culmineranno nella giornata di sabato 9 marzo».

Adrenalina e divertimento ciò che caratterizzerà la traversata del team di Sanremo, ma anche solidarietà. Durante la gara, infatti, Gabriele e Francesco doneranno quaderni, matite, pennarelli e altro materiale scolastico ai bambini tutelati dall’associazione Sos villages d’enfants Tunisie. «Partendo dalla sana competizione avremo modo di fare del bene. E questo è un aspetto a cui teniamo molto», concludono.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.