Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, ufficiale gli asili nido ai privati. L’assessore Volpe: “Scelta necessaria per mantenere il servizio”

Cambiano anche le tariffe: la fascia più bassa passa da pagare zero a 50 euro. La privatizzazione scatta dall'anno scolastico 2019/2020

Imperia. L’amministrazione Scajola ha deciso di dare in concessione ai privati attraverso una gara pubblica la gestione dei due asili nido comunali.

Si tratta -sottolinea l’assessore ai Servizi socio-educativi Luca Volpedi una scelta obbligata a causa dello stato di dissesto in cui versano le casse comunali. Ce lo chiede la Corte dei conti”.

Tuttavia – prosegue Volpe – sono garantiti i posti di lavoro, che anzi, incrementeranno e soprattutto la qualità dando servizi aggiuntivi, come, per esempio, il servizio durante i fine settimana e la riattivazione della Ludoteca”.

Tariffe aumentate, però…

Intanto occorre premettere che essendo i nidi  servizi a domanda individuale in base al Piano di riequilibrio deve essere coperto totalmente dalle tariffe”.

La fascia più bassa di reddito passa da 70 a 250 euro

Le famiglie con un reddito Isee reddito fino a 10mila euro che prima non pagavano nulla, ora pagheranno 50 euro. Questo in considerazione del Voucher regionale di 200 euro. Dall’analisi condotta sui costi del servizio dei nidi d’infanzia comunali si evince che attualmente la percentuale di copertura del servizio è pari al 10,07 per cento e che il costo medio annuo per ogni posto-bambino è di 12.777 euro. Si tratta di un costo considerevolmente alto, come hanno segnalato nel corso degli anni la Corte dei Conti, l’Agenzia Sanitaria Regionale e il Ministero delle Politiche Sociali”. ”.

Sono due gli asili nido comunali, “I Cuccioli” di Oneglia (66 posti) e “Gli Scoiattoli” a Porto Maurizio (22).

La concessione, che prenderà il via con l’anno scolastico 2019/2020, avrà una durata di quattro anni con la possibilità di rinnovo per ulteriori quattro. Le tariffe mensili saranno stabilite dal Comune, che eserciterà funzione di indirizzo nei confronti del nuovo servizio nelle due strutture comunali di Oneglia e Porto Maurizio

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.