Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, Palazzo civico illuminato con la bandiera francese, la Lega: “Vergognoso”

È il pensiero di Alessandro Piana. Lontani i tempi in cui i leader leghisti invitavano a mettere la bandiera italiana... in bagno

Imperia. “Il sindaco di Imperia Claudio Scajola, intervenendo sulla vicenda che ha visto il richiamo a Parigi dell’ambasciatore francese a Roma, ha deciso di illuminare la facciata di Palazzo civico con i colori della bandiera francese, prendendo posizione contro il Governo italiano. Un episodio non solo vergognoso nei confronti del nostro Paese che ha finalmente un esecutivo che ne conserva la dignità in tutta Europa, a differenza di quanto è accaduto fino a poco tempo fa, ma anche anticostituzionale“.

Lo scrive in una nota stampa il presidente del Consiglio regionale e commissario provinciale del Carroccio Alessandro Piana.

La materia -prosegue Piana – è normata in maniera precisa dal Presidente della Repubblica nel decreto numero 121 del 2000, che recita all’articolo 8, comma 1 del quarto capo “Disposizioni Generali e finali”: ‘All’esterno e all’interno degli edifici pubblici si espongono bandiere di Paesi stranieri solo nei casi di convegni, incontri e manifestazioni internazionali, o di visite ufficiali di personalità straniere, o per analoghe ragioni cerimoniali, salve le regole di cerimoniale da applicare in singole occasioni su indicazione del Governo’”.

“Auspico, quindi – conclude l’esponente del partito di Matteo Salvini – in un immediato passo indietro rispetto a questa irrispettosa scelta del sindaco, che dovrebbe rivolgere le sue scuse ai cittadini ai quali la sua amministrazione dovrebbe pensare. A Scajola ricordo che l’unica bandiera da esporre con orgoglio fuori dal Comune è quella italiana“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.