Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, la visita di Scajola in Israele suscita irritazioni tra gli antagonisti: «Il sindaco parli dei diritti negati al popolo palestinese»

Aifo, Cgil, Arci e Arci Handala critici sul viaggio di lavoro di Scajola in Medio Oriente

Imperia. Visita del sindaco Claudio Scajola in Israele,  Aifo Imperia, Cgil, Arci comitato territoriale e Arci Handala commentano: «Come associazioni democratiche e cittadini, auspichiamo che nell’importante occasione il primo cittadino del capoluogo voglia farsi carico di rappresentare l’istanza che tanta parte della nostra collettività da sempre sente e partecipa a favore della causa dei diritti del popolo palestinese. Riteniamo, infatti,  che proprio la circostanza, una conferenza internazionale chiamata a discutere di sicurezza nelle città, unitamente ai temi dello sviluppo sostenibile e dell’innovazione, renda doveroso esprimere il forte disagio e malcontento di milioni di democratici italiani, e tra questi di un alto numero di imperiesi, per le pesanti, perduranti violazioni dei diritti umani che quotidianamente , in modo drammatico e con un alto numero di vittime anche in queste ore,  si consumano in quell’area del Medio Oriente, violazioni che scuotono l’opinione pubblica internazionale e ripetutamente vengono richiamate e stigmatizzate dalle Nazioni Unite» .

«Auspichiamo anche -conclude la nota –  che al rientro in Italia, il sindaco voglia mettere a conoscenza la cittadinanza imperiese nelle sedi istituzionali opportune,  sull’attualità della questione palestinese, con particolare riferimento al tema dei diritti umani negati o compromessi per effetto delle politiche in corso in quei territori, che rendono sempre più dure e difficili le condizioni di vita delle persone che le subiscono. Nel frattempo, ci piace ricordargli l’alta testimonianza resa in quel contesto così martoriato e difficile da un nostro connazionale, Vittorio Arrigoni, ucciso alcuni anni fa per aver perseguito con estremo coraggio la causa di una pace giusta e della democrazia».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.